Home Economia Chiusura mista a Wall Street dopo la pubblicazione dei dati sull’occupazione di...

Chiusura mista a Wall Street dopo la pubblicazione dei dati sull’occupazione di giugno

102
0

Wall Street La sessione di venerdì si è conclusa con segno misto (Dow Jones: -0,15%; S&P 500: -0,08%; Nasdaq: +0,12%) dopo un forte guadagno giovedì che ha permesso agli indici di aumentare la loro serie di vittorie. Negli ultimi cinque giorni il Dow Jones ha guadagnato lo 0,77%. Da parte sua, l’S&P 500 è avanzato dell’1,94% e il Nasdaq del 4,56%.

L’attenzione degli investitori questa giornata è stata principalmente incentrata dati sull’occupazionel’appuntamento principale di una giornata di poche macro figure e colorato dall’instabilità politica in Europa e in Asia.

DATI SUL LAVORO

Questo venerdì è stato pubblicato Rapporto sull’occupazione di giugno negli Stati Uniti, il dato più importante della settimana nella prima economia mondiale. Il mercato del lavoro americano creato 372.000 posti di lavoro, cifra che ha migliorato la previsione di consenso, che prevedeva 268.000. Il tasso di disoccupazione rimane al 3,6%. I dati lo hanno dimostrato il mercato del lavoro statunitense continua a consolidare la propria crescita e sfida i timori di recessione.

Da economia di Oxford hanno evidenziato il forza del mercato del lavoro statunitensenonostante i timori di una possibile recessione, e hanno affermato che queste cifre “sono ben accolte dai funzionari della Fed”, il che dà “spazio per concentrarsi sul controllo dell’inflazione”.

Lo hanno confermato gli esperti dell’azienda britannica rapporto sul lavoro è in linea con il discorso del presidente della Federal Reserve Jerome Powell“che il mercato del lavoro resta straordinariamente teso” e hanno scommesso che “la domanda di lavoro è pronta a continuare a diminuire fino alla seconda metà del 20222”.

John Leiper, Chief Investment Officer di Gestione delle risorse Titanha evidenziato che i dati sull’occupazione servono a giustificare la stretta monetaria della Fed, che “può continuare sulla sua attuale traiettoria” e proseguire con “ulteriori incrementi di velocità”. Tuttavia, se i dati economici dovessero deteriorarsi nei prossimi mesi, “è meno probabile che la Fed segua le attuali proiezioni più aggressive di rialzo dei tassi”.

È stata la prima volta che gli investitori si sono confrontati con questo rapporto senza contare sulla tradizionale pubblicazione preventiva della consulenza privata ADP, poiché l’azienda ha sospeso la pubblicazione di questo riferimento a causa del cambiamento che sta apportando alla sua metodologia di calcolo dei dati sull’occupazione dopo le critiche ricevute negli ultimi mesi per la sua mancanza di affidabilità.

Vedi anche:  Il FMI avverte di effetti devastanti per mezza Europa se la Russia bloccherà il gas

BULLARD CREDE NELL’ATTERRAGGIO SOFT

James Bullardpresidente della Saint Louis Federal Reserve, lo ha detto giovedì l’economia statunitense aveva “buone possibilità” di ottenere un atterraggio morbido, ovvero ridurre l’inflazione senza provocare una recessione. Anche il banchiere centrale lo credeva la prima economia al mondo continuerà a crescere nel 2022 nonostante l’inasprimento monetario della Fed.

Tuttavia, Bullard lo ha riconosciuto alta inflazione “mette a rischio la credibilità della Fed”, cosa che ha motivato l’ente a compiere “passi importanti” per riportarlo all’obiettivo del 2%. Ed è che il presidente della Saint Louis Fed ritiene che se non compiono azioni credibili da parte della banca centrale, “le aspettative potrebbero essere scatenate” e finiscono per incidere sull’economia.

Per quanto riguarda l’occupazione, il banchiere centrale lo ha ribadito il mercato del lavoro statunitense è forte e solido, “più forte di quanto non lo sia stato in più di 20 anni”.

Per la sua parte, Cristoforo Wallerun membro del Consiglio dei governatori della Federal Reserve, è apparso anche questo giovedì e ha sottolineato che i timori che gli Stati Uniti sperimenteranno una recessione sono “esagerati”. Allo stesso tempo ha mostrato la ferma determinazione della Fed a controllare l’inflazione.

Il Governatore ha sottolineato che i mercati si aspettano aumenti dei tassi e così via dalla Fed “devono essere aggressivi con gli aumenti dei tassi” e assumersi il rischio di causare qualche danno economico.

ANALISI TECNICA

Il Il Nasdaq mantiene il rimbalzo a breve termine. La tecnologia selettiva sta dando segnali che fanno pensare ad un prolungamento dei rialzi nel breve termine.

Se riesce a superare questi prezzi, potremmo finire per vedere un’estensione dei guadagni al livello di 12.897 punti. I 13.000 punti sono presentati come un dado difficile da decifrare. Se dovessimo superarli, potremmo finire per vedere un’estensione dei guadagni a 14.000 punti, prezzi dove si trova la media di 200 sessioni”, ha spiegato César Nuez, esperto di Bolsamanía.

BIDEN FIRMA UN ATTO A TUTELA DEL DIRITTO ALL’aborto

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Bidenha firmato questo venerdì a decreto presidenziale con una serie di misure mirate mantenere il diritto all’aborto nel paese a seguito dell’annullamento della sentenza Roe v. Wade da parte della Corte Suprema.

L’ordine esecutivo consentirà a Xavier Becerra, segretario alla Salute e ai servizi umani, di adottare misure per garantire il diritto all’aborto. Tra queste proposte c’è il uso di farmaci approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) e ampliare l’accesso “all’intera gamma di servizi di salute riproduttiva” come “contraccezione di emergenza e contraccezione reversibile a lunga durata d’azione, come i dispositivi intrauterini (IUD)”.

Vedi anche:  Il nuovo servizio cloud NFT di Salesforce consente la creazione di token univoci

CAOS POLITICO

La verità è che le piccole notizie macroeconomiche di venerdì contrastano con l’elevata turbolenza politica che il mondo sta vivendo in questo momento. La notizia più importante è stata la morte dell’ex primo ministro giapponese Shinzo Abeche ha perso la vita dopo aver ricevuto diversi colpi.

L’ex presidente giapponese di 67 anni, che ha lasciato l’incarico nel 2020 adducendo motivi di salute, era a Nara a fare una campagna per altri membri del Partito Liberal Democratico, una formazione conservatrice e sovrano tradizionale del Giappone, in vista delle elezioni per la Camera alta del Giappone questo fine settimana. Alle 11:30 (22:30 ora locale) si sono sentiti degli spari e successivamente Un uomo è stato arrestato per aver portato un fucile..

Se è vero che l’attacco ha poca influenza sul mercato (anche se il parquet giapponese ha tagliato la sua avanzata dopo lo stesso), dimostra l’attuale instabilità, che coincide con quasi cinque mesi di conflitto in Russia e Le dimissioni di Boris Johnson come leader conservatore e primo ministro britannico, anche se rimarrà in carica fino alla nomina del suo successore in ottobre.

In il pool per sostituire Boris Johnson Spiccano tre nomi: l’attuale Ministro del Commercio Estero, Penny Mordaunt; Segretario di Stato alla Difesa, Ben Wallace; e l’ex Cancelliere dello Scacchiere di Johnson, Rishi Sunak, che ha recentemente rassegnato le dimissioni ed è stato anche coinvolto nel ‘partygate’. Il nuovo ministro dell’Economia Nadhim Zahawi, È anche uno dei nomi che suonano di più per diventare il nuovo “premier” britannico, insieme a Lizzie Truss.

ALTRI MERCATI

In altri mercati, petrolio Texas occidentale è aumentato del 2% a $ 104,70, mentre il greggio Brent è avanzato del 2,24% ($ 107).

Il Pregato è salita dello 0,02% e l’oncia viene scambiata con 1.740 dollari, mentre l’oncia Euro continua ad avvicinarsi alla parità con il dollaro e ha guadagnato lo 0,2% ($1,02).

Da parte sua, il Obbligazione statunitense di 10 anni è salito al 3,08% e il bitcoin ha guadagnato lo 0,85% ($ 21.812).