Home Sport Champions League: Luis Diaz porta la scintilla per far tornare in finale...

Champions League: Luis Diaz porta la scintilla per far tornare in finale lo stanco Liverpool sul testardo Villarreal

26
0

A 45 minuti dalla fine e con i quadrupli sogni in bilico, il Liverpool sembrava esaurito. Ogni minuto della loro emotivamente estenuante vittoria del titolo a porte chiuse, lo slog pieno di infortuni dell’anno scorso, l’implacabile corsa di una stagione che si concluderà con loro che giocheranno ogni partita a loro disposizione: sono stati scritti a grandi linee nella rosa di Jurgen Klopp.

Entra Luis Diaz, il fresco salvatore del Liverpool. Non è un’esagerazione dargli un titolo del genere. La cautela del Villarreal e la propensione del portiere a lasciarsi stringere tra le gambe, senza dubbio hanno aiutato i loro ospiti a cambiare le sorti della serata. Ma soprattutto, questa squadra aveva bisogno di qualcuno che giocasse senza paura di fallire.

Se altri avessero sbagliato il calcio di bicicletta che ha fatto presto dopo essere entrati nella mischia nel secondo tempo, le loro teste avrebbero potuto cadere. Diaz è diventato solo più determinato. Pochi istanti dopo che Fabinho aveva ripristinato il vantaggio nel pareggio, era a disposizione per sferrare il colpo ad eliminazione diretta per il Villarreal. A ventuno partite nella sua carriera nel Liverpool, il colombiano si è già guadagnato un posto negli illustri annali della storia di questo club. È l’uomo che li ha salvati da una potenzialmente grande umiliazione sulla scena europea.

Questo è ciò verso cui si stavano dirigendo. Nel primo tempo il Liverpool è stato a dir poco sconcertante. La calamità dei gol è stata abbastanza notevole, verremo da loro, ma non sono stati eventi strani in una prestazione altrimenti adeguata. Dall’altra parte del campo dal minuto uno al minuto 45, era come se questi giocatori fossero stati posseduti. Sembrava che alla parte di Klopp fosse stato rubato il mojo da alieni nefasti intenti a usare i loro talenti per imprigionare i Looney Tunes.

Vedi anche:  L'enorme vittoria del Chelsea sul Southampton offre qualche speranza in vista della resa dei conti della Champions League del Real Madrid?

Desideri una copertura ancora maggiore del gioco mondiale? Ascolta qui sotto e segui ¡Qué Golazo! Un podcast giornaliero della CBS Soccer in cui ti portiamo oltre il campo e in giro per il mondo per commenti, anteprime, riepiloghi e altro ancora.

Se hai una spiegazione più convincente per il completamento del passaggio del 70 percento di Thiago nel primo tempo, comodamente il peggiore che ha registrato da quando si è trasferito ad Anfield, sono tutto orecchie. Non erano solo i passaggi che stava facendo, o provando, ma anche quelli che gli venivano incontro. Quando Virgil van Dijk ha battuto una consegna di routine, Thiago sembrava convinto che la palla fosse destinata a Diogo Jota. L’attaccante portoghese non era convinto che fosse così e il Villarreal ne ha rubato il possesso.

Eppure, solo tre dei suoi compagni di squadra hanno completato una percentuale di passaggi maggiore rispetto a Thiago. Van Dijk e Ibrahima Konate erano così minacciati dalla stampa del Villarreal che sembrava non avessero idee oltre a lanciarlo a lungo verso Sadio Mane. È passato un po’ di tempo da quando un avversario non chiamato Manchester City ha adottato qualsiasi approccio al Liverpool oltre a rannicchiarsi nel terzo difensivo, ma ciò non spiega completamente perché i fondamentali abbiano così abbandonato la squadra di Klopp.

I calci di punizione di Trent Alexander-Arnold volavano in lungo e in largo dai loro bersagli. Fabinho rimbalzava sugli avversari. Il tocco di Diogo Jota lo ha deluso con regolarità. Questi giocatori sembravano esauriti, fisicamente e mentalmente, non c’era da stupirsi in Gara 57 della loro stagione.

Andy Robertson sembrava appena arrivato dopo aver giocato ogni minuto degli ultimi due anni senza pause, non c’è da stupirsi che Etienne Capoue sia riuscito a infilarsi dietro di lui per piazzare il cross di Pervis Estupinan lungo la porta, Boulaye Dia che si inserisce dopo tre minuti per negare Liverpool l’inizio tranquillo che desideravano.

Vedi anche:  Informazioni sul live streaming Watford vs. Crystal Palace, canale TV: come guardare la Premier League in TV, streaming online

Capoue ha appena avuto più elasticità nel suo passo. Così ha fatto Francis Coquelin, determinato a piegare ogni regola del libro alla ricerca di un vantaggio nella notte, quando ha ottenuto la corsa su Alexander-Arnold per un cross dalla destra. Forse, raggiungere la parità nel pareggio con oltre un quarto rimasto da giocare non andava bene a Unai Emery. Improvvisamente, la sua parte ha appreso di avere qualcosa da perdere. Non potevano fare a meno di volerlo proteggere.

E così il secondo tempo ha portato una sorta di ritorno all’andata. Il Villarreal arretra in area di rigore, il successo di Thiago sale alle stelle (di 25 punti per la precisione) e la pressione cresce sull’area di rigore di Geronimo Rulli. Non riusciva a farcela, la spinta bassa di Fabinho gli sfrigolava nelle gambe.

Diaz annusò il sangue. Come era avvenuto all’andata, il Villarreal ha perso di testa. Nell’arco di 12 minuti, sono passati da tutte le caselle del pareggio all’esterno dell’Europa. Alexander-Arnold, improvvisamente concesso a se stesso un intero fianco, si è tagliato sul piede sinistro, appendendo una croce nello spazio per consentire a Diaz di attaccare. Ancora una volta la palla schizza su Rulli, la cui umiliazione è completa pochi istanti dopo quando è uscito sfrecciando oltre la sua area di rigore solo per essere girato sonoramente da Mane, che avrebbe rotolato la palla a porta vuota.

Con ciò, l’attaccante senegalese diventerebbe il giocatore africano con il punteggio più alto nella storia della fase a eliminazione diretta di Champions League, un segno di come Mane ha fatto per anni quello che ha fatto Diaz stasera, offrendo nei momenti più importanti. Sicuramente avevano bisogno di lui.

Articolo precedenteLiverpool vs. Real Madrid: quando e dove si terrà la finale di UEFA Champions League, ora, data, live streaming, TV
Articolo successivoMohamed Salah dice che lui e il Liverpool hanno “risultati da regolare” con il Real Madrid nella finale di Champions League