Home Sport Champions League: il Real Madrid si è appoggiato a Thibaut Courtois per...

Champions League: il Real Madrid si è appoggiato a Thibaut Courtois per tutto il torneo, ha salvato il meglio per ultimo

169
0

Thibaut Courtois è sicuramente il motivo per cui il Real Madrid ha vinto la finale di Champions League 1-0 contro il Liverpool. Courtois ha effettuato nove parate mentre la difesa del Real Madrid ha concesso 24 sorprendenti tiri. Quelle nove parate sono state le più alte dal 2003-2004 di qualsiasi portiere in una singola finale di Champions League.

Mentre i premi dell’uomo in campo di solito tendono ai marcatori, l’eroismo di Courtois è stato premiato quando ha portato a casa gli onorificenze sul più grande palcoscenico del calcio per club. Dopo la partita Courtiois ha riconosciuto che il Liverpool era la squadra più dominante, ma non importava grazie alla sua prestazione. Il Liverpool ha generato un gol previsto di 2,14 prendendo i suoi tiri da buone posizioni, ma Courtois è stato in grado di respingerli tutti. Mohamed Salah e Sadio mane si sono effettivamente combinati per prendere sei tiri dentro o intorno all’area delle sei yard.

Vedi anche:  Bournemouth vs Wolverhampton: come guardare la Premier League online, il canale TV, le informazioni sul live streaming, il tempo di gioco

Per un portiere assicurarsi che nessuno di quelli finiti in rete sia una prestazione straordinaria.

Alla domanda dopo la partita quale fosse la sua migliore parata, Courtois ha risposto dicendo che era stata la sua parata su Mane al 20 ‘. A causa dello stato del gioco, se quel tiro fosse andato dentro, sarebbe cambiato tutto prima che il Real Madrid potesse partire. Courtois aveva bisogno di un piccolo aiuto dal palo dopo la parata, ma quando la tua squadra permette 24 tiri, il portiere si merita un po’ di fortuna. È anche il tipo di salvataggio che gli dà la sicurezza di mantenere quella prestazione per tutto il gioco.

Statistiche Esegui/TruMedia

Parlando sul lato tattico della parata, Courtois ha detto: “La parata su Mane è stata una palla tra le linee e lì non ci siamo difesi bene. Ma in generale, ho pensato che fosse la mia giornata e dovevo salvare tutto”. E infatti ha salvato tutto. Lo ha fatto durante l’intera corsa del Real Madrid effettuando 59 parate, un record in una stagione di Champions League.

La squadra del Real Madrid non funzionerebbe senza la forza di Courtois perché in Champions League ha dovuto assorbire la pressione e colpire le squadre in contropiede. I tifosi pensano che squadre come il Real Madrid siano generalmente in grado di controllare le partite, lasciando che i portieri facciano grandi cose in un paio di grandi momenti, ma spesso percorrono lunghi periodi senza avere molto da fare. Non è stato assolutamente il caso di Courtois in Champions League, dal momento che il Real ha dovuto passare attraverso Paris Saint-Germain, Chelsea, Manchester City e Liverpool. Il Madrid era spesso il perdente, contrattaccando e facendo affidamento su Courtois per tenerlo a distanza ravvicinata.

Infatti, di tutti i portieri del torneo che hanno giocato 200 minuti o più, tornando alla fase a gironi, solo 10 hanno affrontato meno tiri rispetto ai 15,07 di Courtois ogni 90 minuti. Non è stato solo il fatto che Courtois è rimasto a testa in giù in finale, anche se lo ha fatto, ma è stato parte integrante del piano che ha portato il Real Madrid in primo luogo.

E Courtois è migliorato solo con il procedere del torneo. Il suo 2,58 xG post-tiro impedito in finale è stata la migliore prestazione in partita singola di qualsiasi portiere nel torneo. Solo Geronimo Rulli è stato vicino, impedendo 2,14 gol nel 3-0 del Villarreal in casa della Juventus. Nessun altro portiere ha rotto 1,7 in una singola partita. Solo una prestazione epica per porre fine a una corsa epica e portare al Real il 14esimo titolo record di Champions League.

Articolo precedenteIl Consiglio dei ministri approva il PERTE di economia sociale e cura di 800 milioni
Articolo successivoQuesta è la batteria esterna magnetica da 10000 mAh, marca Baseus