Home Economia Carrefour vende attività taiwanesi a buon prezzo

Carrefour vende attività taiwanesi a buon prezzo

175
0

gruppo francese Carrefour dopotutto sta lasciando Taiwan: il rivenditore sta vendendo le sue attività taiwanesi a un partner locale Uni-Presidente. Da tempo circolavano voci su un’uscita dal Paese.

Buon business

Carrefour vende la sua partecipazione del 60% in Carrefour Taiwan al collega azionista Uni-President, un gruppo di vendita al dettaglio che gestisce anche il 7-Undici marchio a Taiwan. Lo afferma la società in un comunicato. Carrefour Taiwan continuerà a utilizzare il marchio Carrefour nei prossimi anni.

La transazione valuta Carrefour Taiwan a 2 miliardi di euro, che è più di quanto gli analisti avessero stimato. Quindi, finanziariamente, il rivenditore francese sembra fare un buon affare con la vendita. Inoltre, questa operazione consente al rivenditore di concentrarsi sui mercati principali in Europa e America Latina. Carrefour ora non ha più attività in Asia: il rivenditore ha anche lasciato la Cina prima.

Vedi anche:  Tesla guadagna più del previsto ma avverte di problemi di approvvigionamento

Dal 1987

Da un anno circolano voci su una vendita delle attività taiwanesi. Carrefour non ha confermato queste voci all’epoca, ma ha affermato che stava “riflettendo sulla massa critica delle sue filiali internazionali”. A marzo, Uni-Presidente ha indicato che i piani erano davvero concreti.

Carrefour Taiwan è stata fondata nel 1987 da una joint venture tra Carrefour e Uni-President e da allora è cresciuta fortemente. Nel 2021 l’azienda ha fatturato 2,5 miliardi di euro e un EBITDA di 243 milioni di euro, con 340 negozi e 15.000 dipendenti.

Articolo precedente“Se la Russia tagliasse la fornitura di gas, la Germania entrerebbe in recessione… e anche l’Italia”
Articolo successivoTelefónica Spagna punta su una soluzione basata sul 5G per le operazioni cardiache