Home Economia Carnage nel rublo, che scende del 15% dopo il colpo alla Banca...

Carnage nel rublo, che scende del 15% dopo il colpo alla Banca centrale russa

67
0

Il Il rublo russo scende di circa il 15% rispetto al dollaro questo lunedì (94,60), sebbene sia sceso di oltre il 30%, al minimo storico di 119,00 rubli per dollaroin quanto i mercati hanno valutato l’impatto delle sanzioni economiche sulla Russia, in particolare contro la sua banca centrale, nel mezzo di un crescente contraccolpo contro l’invasione dell’Ucraina da parte del Cremlino.

Il rublo è arrivato a deprezzarsi di quasi il 30% rispetto al “biglietto verde” all’inizio delle operazioni all’estero in fuso orario asiatico, rispetto a quasi 84,00 per dollaro del giorno precedente, secondo i dati di “Factset”.

La banca centrale russa ha confermato lunedì di aver impedito ai suoi broker di effettuare ordini di vendita esteri, poiché cerca di contenere le ricadute sui mercati finanziari. Ha anche affermato che rilascerà 733 miliardi di rubli (8,78 miliardi di dollari) nelle riserve delle banche locali per aumentare la liquidità.

Vedi anche:  Ufficio analisi tecniche: Repsol, Santander, Talgo, Alibaba, JD.com, Amazon, Meta...

Tra le sanzioni internazionali, l’isolamento della Russia dal sistema finanziario internazionale con i suoi Esclusione SWIFT. Cosa c’è di più, “lo spiegamento delle riserve internazionali della Banca centrale russa” sarà evitatosecondo la dichiarazione congiunta di Unione Europea (UE), USA, Canada e Regno Unito questa domenica, che detiene circa la metà dei 570.000 milioni di euro di riserve auree e valutarie del governo Putin, quindi la decisione È un duro colpo per i suoi piani per aiutare le banche e il mercato dei cambi dopo l’invasione dell’Ucraina.

“Questo dimostrerà che la presunta protezione dell’economia russa contro le sanzioni è un mito. Gli oltre 600 miliardi di dollari di riserve estere della Russia sono potenti solo se Putin può usarli”, ha detto sabato un alto funzionario del governo degli Stati Uniti in una telefonata con i giornalisti. notte, secondo una citazione di ‘CNBC’.

Vedi anche:  Hermès crolla e attacca l'importante supporto di 1.160 euro

“Congeleremo metà delle riserve della Banca centrale russa perché sono nelle mani dei paesi del G7. Ma questo ha dei costi e dobbiamo essere disposti a pagarli. Perché se non li paghiamo ora, pagheremo costi maggiori in seguito”, ha aggiunto l’alto rappresentante dell’UE per la politica estera, Josep Borrell.

Questa domenica, l’istituto ha promesso di continuare a fornire liquidità alle banche e ha assicurato che il sistema bancario russo “ha abbastanza capitale e liquidità per funzionare senza intoppi in qualsiasi situazione”. “Tutti i fondi dei clienti nei conti sono protetti e disponibili in qualsiasi momento”, secondo la banca centrale. “Anche le carte bancarie di tutte le banche in Russia continuano a funzionare normalmente”, ha aggiunto.

Articolo precedenteEbro Foods guadagna il 24% in più nel 2021, fino a 238,9 milioni di euro
Articolo successivoIl grafico bitcoin si schiarisce: solo sopra i 46.000$ avremo una cifra indietro