Home Technologia Capogruppo MediaMarkt: “Abbiamo superato questo test acido”

Capogruppo MediaMarkt: “Abbiamo superato questo test acido”

111
0

Ceconomiala società madre di MediaMarkt, ha resistito l’anno passato in modo più che adeguato. Il gruppo lo deve principalmente alla sua strategia omnicanale di successo.

Spinta in linea

Nonostante le chiusure obbligatorie dei negozi in diversi paesi, il colosso dell’elettronica è riuscito a far crescere il fatturato organico del 3,8% a 21,4 miliardi di euro nell’anno finanziario 2020-2021. L’utile operativo (EBIT) è rimasto pressoché stabile a 237 milioni di euro.

La strategia omnicanale globale di Ceconomy si è rivelata un notevole vantaggio durante i lockdown: il fatturato online è cresciuto di quasi il 65% a 6,9 miliardi di euro. Ciò ha ampiamente compensato il calo dei negozi fisici dovuto alle chiusure. Soprattutto nei Paesi Bassi e in Germania, erano in vigore restrizioni rigorose per un lungo periodo di tempo. In paesi come Italia, Spagna e Turchia, invece, i negozi hanno registrato ottime performance.

Vedi anche:  Google accetta di pagare i media francesi per aver condiviso le sue notizie

Il CEO Karsten Wildberger ha definito l’ultimo anno finanziario un vero test acido, ma ha affermato che i risultati dimostrano che la sua azienda ha superato il test a pieni voti, crescendo nonostante il fatto che le restrizioni legate alla pandemia fossero molto più pervasive rispetto all’anno precedente.

Continuare l’attuazione della strategia

Negli ultimi dodici mesi, Ceconomy ha continuato a implementare la sua strategia omnicanale incentrata sul cliente. Il mese scorso MediaMarkt ha aperto un nuovo experience store a Rotterdam, la seconda città in cui il colosso dell’elettronica ha introdotto questo concept dopo Milano. MediaMarkt ha anche lanciato con successo un mercato in Germania e Spagna e prevede di fare lo stesso nei Paesi Bassi e in Austria il prossimo anno.

Alla luce dell’attuale clima di incertezza, sia per quanto riguarda la pandemia che le filiere internazionali, Ceconomy non sta facendo previsioni concrete per l’esercizio in corso. Il gruppo si attiene a un “leggero aumento delle vendite” e punta a “un miglioramento molto significativo dell’EBIT rettificato”. Non appena le condizioni lo consentiranno, la società specificherà le sue prospettive.

Vedi anche:  Mobile World Congress 2022 Barcellona: notizie e ultime notizie
Articolo precedenteMade si evolve in piattaforma multimarca
Articolo successivoUnilever osserva Sensodyne