Home Economia Calano le borse asiatiche con il Nikkei in testa alla Sony

Calano le borse asiatiche con il Nikkei in testa alla Sony

124
0

Ampi cali nei mercati azionari del continente asiatico questo mercoledì, con il Nikkei in testa, per il crollo della Sony. L’indice azionario Nikkei è sceso del 2,8% a 27.467,23 punti

Il gruppo Sony ha ceduto il 13% dopo la notizia che Microsoft ha accettato di acquistare Activision Blizzard. L’indice Topix è sceso del 2,97% a 1.919,72 punti. Anche le azioni sudcoreane sono scese: il Kospi ha rinunciato ai guadagni precedenti e ha chiuso in ribasso dello 0,77% a 2.842,28 e il Kosdaq è sceso dell’1,06% a 933,90.

L’indice Hang Seng di Hong Kong è in controtendenza rispetto alla tendenza generale al ribasso ed è leggermente aumentato a 24.127,85, mentre l’indice Hang Seng Tech incentrato sulla tecnologia è sceso dello 0,98% a 5.642,91 punti.

Le azioni del La Cina continentale ha lottato per i guadagni e ha chiuso la giornata in ribasso: La componente di Shenzhen è scesa dell’1,28% a 14.207,19, mentre il Composite di Shanghai è sceso dello 0,33% a 3.558,18.

Vedi anche:  Arm ramps e 'controllo incrociato': IAG si riscalda per attaccare la linea guida ribassista

In Australia, l’ASX 200 è sceso dell’1,03% a 7.332,50 punti poiché la maggior parte dei settori ha chiuso al ribasso. Il sottoindice finanziario fortemente ponderato è sceso dell’1,35% a causa della vendita delle principali banche del paese.

Altrove, il Nifty 50 indiano è sceso dell’1,06% nel trading pomeridiano, mentre il Sensex è sceso dell’1,15%.

Articolo precedenteLe cinque notizie più importanti della giornata per gli investitori spagnoli
Articolo successivoMicrosoft, un titolo noiosamente rialzista: ogni volta che corregge è un acquisto