Home Economia CaixaBank ‘butta indietro’ al supporto in calo: verso i massimi del 2017...

CaixaBank ‘butta indietro’ al supporto in calo: verso i massimi del 2017 e del 2018?

75
0

Nel 2021 il Gruppo CaixaBank ha ottenuto un utile adjusted senza componenti straordinari legati alla fusione con Bankia di 2.359 milioni di euro, rispetto ai 1.381 milioni dell’anno precedente.

Analisi tecnica
RITORNO AL PASSATO
RITORNO AL PASSATO
S1
2.66
S2
2.50
R1
2.926
R2
3.90

Breve termine

Medio termine

Lungo termine

Per la sua parte, L’utile attribuibile è di 5.226 milioni di euro, dopo aver recepito gli impatti straordinari connessi alla fusione (per il contributo contabile di 4.300 milioni di avviamento negativo, e il costo netto di 1.433 milioni, principalmente, dal processo di ristrutturazione dell’occupazione e altri risultati connessi all’integrazione).

Tecnicamente, il grafico è di facile interpretazione. Le ultime gocce si inseriscono in quello che è un ‘ritorno al passato’ da un libro, da un manuale, al nuovo supporto. Prima di diminuire la resistenza. Si è appoggiato alla linea che unisce i massimi di giugno, settembre e ottobre e passa per i minimi di gennaio. E da qui si sta ristrutturando verso l’alto. La prossima resistenza è dietro l’angolo: il massimo annuale a 2.926 euro. E soprattutto, c’è la zona di controllo più importante i massimi del 2017 e 2018 a 3,90 euro. Senza dubbio, CaixaBank e banchiere sono le banche nazionali più forti al momento.

cabk280122
Grafico giornaliero CaixaBank (CABK)
Articolo precedenteOra o mai più in Inditex: in base a un canale si compra, non si vende
Articolo successivoLe borse asiatiche chiudono per lo più al rialzo, ignorando Wall Street