Home Economia BofA avverte: il mercato azionario europeo potrebbe scendere di un altro 7%...

BofA avverte: il mercato azionario europeo potrebbe scendere di un altro 7% a causa del conflitto in Ucraina

156
0

Banca d’America (BofA) ritiene che il Invasione russa dell’Ucraina porterà gravi conseguenze per il mercato azionario europeo. Al di là dei cali che le azioni hanno già sperimentato nei giorni scorsi, i loro strateghi sottolineano che non si può escludere un taglio più ampio. “Una crescita più debole e una maggiore incertezza implicano un calo dello Stoxx 600 a 410 punti”, affermano. Cioè, uno 7% di calo dai livelli attuali.

“E’ troppo presto per essere positivi sulle azioni Ue”affermano questi esperti nel loro ultimo rapporto strategico, in cui spiegano che nonostante il fatto che il Stoxx 600 È già sceso dell’11% dal massimo di gennaio, a 440 punti, continuano a mantenere la loro “visione ribassista” sull’indice a causa del conflitto armato.

Ecco perché: “Anche dopo il sell-off, lo Stoxx 600 non ha ancora raggiunto la nostra previsione di base di 430 punti implicata dal calo dei PMI e dall’aumento dei rendimenti obbligazionari reali. Semmai, ora vediamo dei rischi”. .

Nello specifico, gli economisti delle banche americane stimano che “l’impatto dell’aumento dei prezzi dell’energia dovuto al conflitto potrebbe ridurre la crescita del PIL nell’area dell’euro di 50 punti base, il che implica un ulteriore calo di circa 3 punti per i PMI dell’area euro”. Commentano inoltre che l’escalation del conflitto tra Russia e Ucraina “potrebbe portare al L’incertezza macroeconomica europea raggiunge i massimi storiciche peserebbe sui multipli”.

Vedi anche:  Repsol non si arrende: attacca ancora e ancora la principale linea guida ribassista

Questi venti contrari implicano, affermano, “un ulteriore calo del 5% rispetto al nostro scenario di base, anche tenendo conto del supporto di un euro più debole, dei rendimenti obbligazionari reali più bassi e dei prezzi del petrolio più elevati”. E questo significa? quindi cosa lo Stoxx 600 “dovrebbe scendere a 410 punti per riflettere pienamente i maggiori rischi”dice Bank of America.

DOVE INVESTIRE?

Così, gli esperti dell’ente mantenere il consiglio di “sottopesare” i ciclici europei rispetto ai difensivi. “I titoli ciclici hanno sottoperformato quelli difensivi del 9% da novembre, senza che le nostre ipotesi macro di base implichino un ulteriore calo. Tuttavia, vediamo il potenziale per una sottovalutazione se l’escalation del conflitto Russia-Ucraina porta a una crescita più debole, un dollaro più forte e un aumento dei rendimenti obbligazionari”, dicono.

Inoltre, spiegano, l’escalation del conflitto potrebbe anche portare a un ulteriore allargamento degli spread creditizi high yield statunitensi, il che implicherebbe che il la performance ciclica è stata ancora più bassa. “I nostri sovrappesi difensivi preferiti sono i servizi di pubblica utilità ei beni personali e per la casa, mentre il nostro sottopeso ciclico preferito sono le auto”.

Vedi anche:  Movimento Dax laterale di 11 mesi: è fondamentale che 14.800 supporti siano supportati

D’altra parte, gli strateghi di BofA osservano che “il sovrappeso di consenso nelle banche europee sembra vulnerabile”. “Recentemente abbiamo declassato le banche da “sovrapesate” a “neutre” dopo la sua forte ascesa. “Se l’aumento dei rischi al ribasso macroeconomico porta a un minore inasprimento della banca centrale e quindi a una minore crescita dei rendimenti obbligazionari, questo eliminerebbe un sostegno fondamentale per il settore finanziario in un momento in cui l’indebolimento dello slancio della crescita e l’allargamento degli spread creditizi indicano già una performance inferiore.

“Rimaniamo sottopesati sull’energia europea” nonostante “il settore sia stato uno dei principali beneficiari dell’aumento del premio al rischio incorporato nel prezzo del petrolio”. Se il conflitto tra Russia e Ucraina dovesse intensificarsi ulteriormente, l’energia potrebbe continuare a sovraperformare nel breve termine. Tuttavia, “ci crediamo un prezzo del petrolio di 100 dollari al barile sarà insostenibile in un contesto di indebolimento della crescita mondiale, di una matura ripresa macroeconomica e di un rafforzamento del dollaro”, affermano dalla BofA, che continua a vedere una “tendenza al ribasso di medio termine per l’energia”, tanto da aspettarsi che “underperform quando il prezzo del petrolio inizia a normalizzarsi”.

Articolo precedenteLa commovente finale di Champions League della UEFA dopo l’invasione russa dell’Ucraina; La Polonia non viaggerà per le qualificazioni ai WC
Articolo successivoCome guardare Leeds United vs. Tottenham Hotspur: streaming in diretta, canale TV, orario d’inizio per la partita di Premier League di sabato