Home Economia BME lancia quattro nuovi indici che eliminano il rischio di dividendo

BME lancia quattro nuovi indici che eliminano il rischio di dividendo

36
0

Le borse e i mercati spagnoli (BME) hanno appena lanciato gli indici Ibex 35 TR Decremento 400 P, Ibex 35 TR Decremento 450 P, Ibex 35 TR Decremento 4,5% e Ibex 35 TR Decremento 5,0%. Tutti replicano il comportamento giornaliero dell’Ibex 35 con i dividendi, ma scontano una costante (nota come ‘decremento’) su base annua, quindi questi indici devono essere confrontati in termini di redditività con l’indice Ibex 35.

Come riportato in un comunicato stampa, le diverse versioni di questi indici scontare bene questa costante in punti di dividendo annuale fissocon livelli di 400 e 450 punti o in a percentuale fissa annua del 4,5% e del 5%. In tutti i casi, questa diminuzione del rendimento annuale viene applicata su base giornaliera.

Questo tipo di indice, che di solito è il sottostante di diversi prodotti strutturati, ricerca eliminare il rischio dividendo, ovvero l’incertezza sui pagamenti futuri dei dividendi da parte delle società quotate. In questo modo, gli emittenti di prodotti strutturati possono offrire condizioni più favorevoli, come una maggiore protezione del capitale.

Vedi anche:  Non perdere i minimi di febbraio dell'S&P 500: l'unica speranza che ci resta

Con questi quattro nuovi indici, sono già 72, quelli che fanno parte della famiglia Ibex.

Questa nuova serie di indici è la seconda ad essere lanciata dopo il SIX metodologia alla base dell’Ibex Gender Equality Index ed è allineato con gli indici SIX Decrement, anch’essi recentemente rilasciati.

Carmen López, responsabile degli indici di BME, spiega che “il nostro obiettivo è soddisfare le esigenze dei nostri clienti e per questo siamo sempre aperti al lancio di nuovi indici che offrono nuove alternative agli investitori”.

Articolo precedenteIl Nikkei sale dell’1,75% mentre lo yen allunga la sua sofferenza a 130 per dollaro
Articolo successivoil club dei milionari guidato da Elon Musk che ha trasformato internet