Home Economia Bitcoin rimette sotto i riflettori i 40.000 e l’attenzione è sul cardano

Bitcoin rimette sotto i riflettori i 40.000 e l’attenzione è sul cardano

160
0

Cade per bitcoin e le principali ‘altcoin’, incluso per il cardano, che ha finito per invertire la rotta dopo aver raggiunto i massimi da fine dicembre. La principale criptovaluta mondiale ha deciso di ignorare i segnali positivi provenienti dal mercato delle opzioni e si aggira intorno al suo minimo di quasi una settimana, sotto i 42.000 dollari, il che fa pensare ad alcuni analisti che sia in arrivo un nuovo calo verso i 40.000 dollari. La capitalizzazione totale scende al di sotto di $ 2 trilioni.

Per il momento, il bitcoin detiene incapsulato nella recente fascia di prezzo, con una chiara resistenza nell’area $ 44.500- $ 45.000, mentre Ethereum è scivolato sotto i livelli di $ 3.200. I volumi di scambio sono rimasti bassi e gli scambi sono stati leggeri, in gran parte a causa delle vacanze negli Stati Uniti, poiché gli investitori cercavano segnali che la spirale discendente del bitcoin fosse giunta al termine.

“Il bitcoin sembra ancora vulnerabile, poiché non è riuscito a rimbalzare con forza dai minimi recenti. La scorsa settimana sembrava guadagnare un po’ di slancio rialzista, ma si è rapidamente imbattuto in una resistenza appena sotto i 45.000$, dove in precedenza aveva trovato supporto”, afferma Craig Erlam, analista di Oanda. “Tutti gli occhi sono ora puntati su $ 40.000 e se vedremo un altro movimento verso quell’importante livello di supporto”, avverte.

Vedi anche:  Due asset alternativi che riducono la volatilità e l'effetto dell'inflazione

La pressione di vendita dei principali detentori, che si era allentata rispetto alla scorsa settimana, sembra aver ripreso slancio nonostante il fatto che l’imminente scadenza delle opzioni il 28 gennaio potrebbe fungere da “potenziale fattore scatenante” per invia a bitcoin verso 50.000 dollari. Tuttavia, molte voci avvertono che le condizioni di mercato sono orientate verso ulteriori ribassi e, nella migliore delle ipotesi, l’azione dei prezzi rimarrà “ottusa” e si consolida.

IL CARDANO SI GIRA

Gli osservatori del mercato stanno guardando il cardano, che si è invertito e lascia cali questo martedì, dopo un avanzamento giornaliero del 10%. Nell’ultima settimana, l’aumento di questa ‘altcoin’, la quinta per capitalizzazione di mercato, è del 30%, anche se lunedì ha toccato il suo massimo da fine dicembre e l’aumento è salito al 40%.

Dal punto di vista dell’analisi tecnica, cardano ha superato la soglia psicologica di $ 1,50 questo lunedì e ha toccato il massimo del 27 dicembre a $ 1,5910. Tuttavia, è stato respinto dalla resistenza psicologica a 1,60$ e ha cercato supporto al supporto di 1,512$ che ha anche perso per scendere sotto 1,50$.

Diversi eventi spiegano questo interesse degli investitori per la quinta moneta per capitalizzazione di mercato. Il suo volume di transazioni è alla pari con quello della rete Ethereum. I dati di Messari mostrano che il volume degli scambi nelle 24 ore di Cardano è stato di 5,31 miliardi di dollari, rispetto ai 5,59 miliardi di dollari di Ethereum. Ma le commissioni del gas di Cardano – pagamenti effettuati dagli utenti per compensare la potenza di calcolo necessaria per elaborare le transazioni – erano di circa $ 75.400, rispetto ai $ 44 milioni di Ethereum in quel periodo.

Vedi anche:  Il petrolio continua a salire dopo le sanzioni alla Russia e l'attacco informatico all'Ucraina

La scorsa settimana, Cardano (ADA) ha vinto anche un sondaggio pubblicato dal fondatore di Ethereum Vitalik Buterin chiedendo quale alternativa all’etere – l’unità nativa della rete Ethereum – potrebbe finire per diventare la criptovaluta dominante al mondo entro il 2035.

Allo stesso modo, le ultime notizie relative all’ADA si riferiscono al annuncio ufficiale del lancio di Pavia, il progetto di gioco e metaverso non fungibile (NFT) di Cardano, tramite un comunicato stampa ampiamente diffuso intitolato: “Metaverse Coming to the Cardano Blockchain”.

Chiamata inoltre la data ufficiale del lancio della prima piattaforma di scambio decentralizzata sulla rete Cardano Scambio di gelato annunciato lo scorso 15 gennaio, dove assicurano che la versione beta sarà completamente funzionante il 20 gennaio 2022, aggiungendo a questa importante notizia la dichiarazione annunciata che i progetti saranno in grado di creare pool a partire da martedì 18 gennaio.

Articolo precedenteSolaria è un continuo che voglio e non posso: il supporto di 15,50 euro è fondamentale
Articolo successivoPrevisioni di domanda di petrolio OPEC invariate per il 2022 nonostante Omicron