Home Economia Bitcoin e “cripte” rimbalzano al suono dei mercati e dell’attività delle balene

Bitcoin e “cripte” rimbalzano al suono dei mercati e dell’attività delle balene

56
0

Come i mercati azionari in generale, bitcoin e criptovalute estendono il loro rimbalzo questo venerdì, cancellando gran parte delle sue precedenti perdite, mentre gli investitori cercano di ignorare le preoccupazioni derivanti dal conflitto tra Russia e Ucraina. Giovedì, il prezzo del bitcoin è precipitato a quasi $ 34.500, ma attualmente viene scambiato vicino a $ 38.800, in aumento del 10% nelle ultime 24 ore. Allo stesso modo, anche Ethereum è avanzato di quasi il 13% e si aggira intorno a $ 2.600. Cosa c’è di più, le balene hanno mostrato un’attività 5 volte maggiore di trattativa sin dal giorno della guerra.

Dopo l’invasione dell’Ucraina da parte delle forze russe, i commercianti hanno ritratto comportamenti insoliti nell’acquisto e nella vendita di criptovalute. La società di analisi blockchain Santiment ha avvertito che diversi operatori hanno visto il calo dei prezzi come un opportunità di aumentare le tue partecipazioni in ‘criptovalute’. La resistenza alla vendita degli investitori con un patrimonio netto elevato ha fermato il crollo e ha spinto il prezzo del bitcoin, insieme ad altre valute digitali sul mercato, a livelli più alti.

Vedi anche:  Putin attacca: come inciderà sui mercati a breve, medio e lungo termine?

“Il bitcoin è salito dopo essere sceso al di sotto del livello di $ 35.000anche se l’azione sui prezzi è stata parallela a quella di altri asset rischiosi, poiché il rimbalzo è arrivato quando anche le azioni Nasdaq sono aumentate fortemente”, afferma Ipek Ozkardeskaya, analista senior di Swissquote. “Vedremo. come si comporterà bitcoin nel fine settimana, quando non ci sarà alcun indizio su come reagiranno gli altri asset. I rischi sono inclinati al ribasso a causa dell’intensificarsi della situazione geopolitica”, afferma questo esperto.

Anche il resto del mercato delle valute elettroniche si muoverà senza riferimenti non appena i mercati finanziari chiuderanno questo venerdì, ma gli esperti ricordano che anche prima del conflitto tra Russia e Ucraina, i prezzi delle criptovalute “erano stati sottoposti a un’enorme pressione a causa della posizione aggressiva della Federal Reserve e dell’aggressiva riduzione degli acquisti di obbligazioni, che probabilmente porterà a tassi di interesse più elevati il ​​prossimo mese”. “A seguito di queste misure, la liquidità viene ritirata dai mercati finanziari, limitando la capacità di investitori ad assumere posizioni in attività rischiose.

Vedi anche:  BofA vede più picchi di $ 120 per il petrolio in un'estate "frenetica".

Questo cambiamento ha trascinato il prezzo del bitcoin dal suo picco senza precedenti di quasi $ 69.000, raggiunto a novembre dello scorso anno, ai minimi di gennaio inferiori a $ 33.000″, ricorda l’analista di AvaTrade Naeem Aslam.

Per quanto riguarda il resto del mercato, “quando bitcoin starnutisce, l’intero spazio crittografico prende il raffreddore”, sottolinea Ozkardeskaya, una massima che funziona anche nella direzione opposta, quindi il recupero è altrettanto intenso in gettoni come valanga, cardano, solana o terra -fino al 30%-. La capitalizzazione totale è aumentata di $ 200 miliardi a $ 1,72 trilioni, da poco più di $ 1,5 trilioni di giovedì.

Articolo precedenteCatalana Occidente guadagna 468 milioni di euro nel 2021, il 73% in più
Articolo successivoLe azioni asiatiche salgono mentre gli investitori digeriscono la guerra in Ucraina