Home Economia Bitcoin Bulls Not Extinct: MicroStrategy o Cathie Wood Bets

Bitcoin Bulls Not Extinct: MicroStrategy o Cathie Wood Bets

135
0

Il brutale spargimento di sangue degli ultimi giorni nei mercati dei bitcoin e delle criptovalute, con una soglia minima per l’asset crittografico più scambiato sul mercato a $ 33.000, ha messo gli analisti che cercano di supportare le loro previsioni più rialziste in una posizione molto scomoda. Obiettivo di $ 100.000. Il comportamento dell’asset digitale ha mostrato che questo prezzo, più che una proiezione realistica, era un desiderio della comunità dei difensori delle criptovalute, che ha addirittura orchestrato una campagna sui social network attraverso la quale tutti i difensori di questa idea includevano raggi laser negli occhi delle sue immagini del profilo.

Nonostante sia ormai completamente in pieno ‘ritorno’ ai vecchi livelli di supporto, la possibilità che bitcoin perda l’importante zona di controllo di 30.000$ e le cadute che alcuni prevedono per la regina delle criptovalute a 20.000$, ha suggellato le labbra dei ‘tori ‘. Ma alcuni devoti sostenitori delle criptovalute che detengono enormi investimenti in bitcoin e alcuni altcoin si sono precipitati a aiuta l’ingegno di Satoshi Nakamoto e aumenta il suo prezzo verbalmente o con gli acquisti.

Il governo di El Salvador, che ha perso circa 20 milioni di dollari sulle sue partecipazioni in criptovalute, ha annunciato venerdì scorso di aver acquistato Altri 15 milioni di dollari in bitcoin “davvero economici”., poiché il mercato delle criptovalute è crollato. Nel frattempo, Mike McGlone, uno stratega senior delle materie prime presso Bloomberg Intelligence, sta ancora scommettendo sui $ 100.000, ma ora pensa che bitcoin oscillerà tra $ 40.000 e questo obiettivo per un po ‘di tempo. Rimane fiducioso che resisterà alla tempesta macro

Vedi anche:  Il mercato asiatico chiude contrastato con il rialzo dei principali indici cinesi

Anche altre balene in questo settore, grandi detentori di criptovalute, si sono pronunciate negli ultimi giorni. MicroStrategy, senza andare oltre, ha dichiarato di non avere intenzione di vendere i propri possedimenti in bitcoin, nonostante il crollo del prezzo. Parlando prima del salasso del 21-24 gennaio, Michael Saylor, CEO dell’azienda, ha dichiarato che “non si separerà mai” dalle sue posizioni in criptovaluta. “Acquistiamo e deteniamo solo bitcoin, questa è la nostra strategia”, ha detto.

Questa società, la prima società quotata negli Stati Uniti ad acquistare bitcoin alla fine del 2020, ne è proprietaria 121.044 bitcoin, con un entry value di quasi 3.575 milioni di dollari. Quando bitcoin ha raggiunto il suo massimo storico di $ 69.000, queste partecipazioni erano salite a $ 7,23 miliardi, rispetto ai soli $ 4 miliardi quando è crollato di oltre il 50% da questa pietra miliare.

Phong Le, CFO di MicroStrategy, ha chiarito che il la società continuerà ad acquistare criptovalute nel 2022. E ha aggiunto che Microstrategy è interessata ad acquistare obbligazioni garantite da bitcoin quando il mercato diventa più liquido. Probabilmente nei prossimi due anni.

ARK INVEST: A MILIONI DI DOLLARI

Un altro peso massimo in questo mercato, la famosa società di investimento azionario di Cathie Wood Ark Invest, ha rilasciato una previsione audace sulla direzione del bitcoin, nonostante sia crollata ai minimi di sei mesi. Il manager ha previsto che il il prezzo della valuta digitale potrebbe superare il milione di dollari in otto annipoiché gli investitori continuano a concentrarsi sul suo valore a lungo termine.

Vedi anche:  ACS propone un aumento di capitale per un massimo di 600 milioni di euro

“Secondo le nostre stime, il prezzo di un bitcoin potrebbe superare 1 milione di dollari entro il 2030Yassine Elmandjra, analista di Ark, ha scritto in un’analisi dell’azienda: il testo afferma che le informazioni sulla blockchain mostrano che almeno 13,5 milioni di bitcoin non si sono spostati in più di 155 giorni, il che suggerisce uno schema di comportamento da mantenere nella lungo termine.

Inoltre, il volume di regolamento annuale di bitcoin ha superato quello di Visa, con oltre 13,1 trilioni di dollari (18 dollari australiani) di valore depositati sulla rete nel 2021. Altri sviluppi che potrebbero incoraggiare un ulteriore utilizzo di bitcoin includono il Aggiornamento Taproot, la prima modifica al suo protocollo da luglio 2017e la rete Lightning, che aumenta la velocità delle transazioni, elenca Ark. Allo stesso modo, l’8% della fornitura di bitcoin in circolazione è ora nelle mani di prodotti quotati in borsa, società e stati nazionali, secondo l’analista.

Articolo precedenteMicrosoft sale fortemente a Wall Street dopo aver anticipato forti previsioni
Articolo successivoSe crediamo che il canale rotto di Deutsche Bank al rialzo, punta a 18-19 euro