Home Economia Biogen e Amgen: due seducenti scommesse all’interno delle biotecnologie

Biogen e Amgen: due seducenti scommesse all’interno delle biotecnologie

233
0

In termini di lungo termine, la tendenza al rialzo di fondo (o primaria) dell’indice delle biotecnologie, il Nasdaq Biotechnology (NBI), accumula un calo rispetto al massimo storico raggiunto la scorsa estate del 21%.

Analisi tecnica
NESSUN SEGNALE
NESSUN SEGNALE

I mercati azionari si trovano in un periodo di mercato simile a quello di febbraio e marzo dello scorso anno e di settembre e ottobre. Periodi in cui frequentiamo importanti il legame crolla (di prezzo) e aumenti dei loro rendimenti. E ogni volta che ciò accade vedrai un chiaro rotazione da ‘crescita’ a ‘valore’, con la tecnologia che è il settore che soffre di più. Ma poi, fino ad oggi, tutto torna alla normalità e di nuovo la tecnologia e le aziende in stile ‘crescita’ finiscono per guidare i rialzi a medio e lungo termine.

E non c’è motivo di pensare che quest’anno sarà diverso. Se c’è una cosa che ho imparato dall’esperienza di molti anni, è quella devi comprare ciò che è forte, non ciò che è debole. Naturalmente, ciò che è forte può cadere, e talvolta con forza, ma non tanto da far deragliare lo sfondo o le tendenze rialziste primarie. Invertire una tendenza al ribasso è una missione praticamente impossibile. Il che significa che oggi e nonostante le battute d’arresto nel settore della tecnologia a blocchi e la ‘crescita’, è necessario continuare a scommettere su di esse. Nel peggiore dei casi andranno in un ampio movimento laterale e poco altro.

Vedi anche:  Apple potrebbe ridurre la produzione dell'iPhone SE del 20% a causa della guerra

Successivamente, analizziamo due dei colossi del settore ‘biotech’:

BIOGEN

Società americana di biotecnologie con sede a Cambridge, Massachusetts, specializzata nella scoperta, sviluppo e fornitura di terapie per il trattamento di malattie neurologiche ai pazienti di tutto il mondo e capitalizza quasi 35.000 milioni di dollari.

Tecnicamente, lo abbiamo nel mezzo della zona di supporto. In particolare, sulla base dell’ampio movimento laterale di cui si muove il valore dal 2015. Lateralmente con supporto a $ 216-217 (con una piccola dilatazione fino a $ 205) e la resistenza in cima: $ 440- $ 450. I livelli di ipervenduto settimanali stanno dando letture estreme, che dovrebbero in qualche modo limitare il rischio di ulteriori ribassi significativi.

In cifre tonde, diremmo che l’equazione rischio-rendimento diventa ottimale sul lato lungo (o rialzista) a livelli di prezzo il più vicino possibile a $ 215 con un ultimo stop loss e inferiori a $ 200 su base settimanale. Finché il prezzo non dice il contrario, la verità è che un nuovo movimento può essere considerato lo scenario più probabile alla ricerca della parte alta del canale, ovviamente per i prossimi mesi.

bio140122
Grafico mensile di Biogen (BIIB)

AMGEN

Società americana di biotecnologie, con sede a Thousand Oaks, fondata nel 1980. I loro farmaci prendono di mira malattie gravi che in genere hanno opzioni di trattamento limitate. Utilizza tutto il potenziale della scienza per cambiare la pratica clinica in aree terapeutiche come cardiologia, nefrologia, oncoematologia e metabolismo osseo. È presente in più di 100 paesi e capitalizza 130.000 milioni di dollari.

Dal punto di vista grafico parliamo di un’azienda chiaramente rialzista a medio e lungo termine. Minimi e massimi crescenti si susseguono anno dopo anno e, inoltre, c’è una tendenza al rialzo impeccabile che unisce ognuno dei minimi crescenti successivi dalla fine del 2016. Supporto a mezzaluna dinamico dritto con quattro punti di appoggio impeccabili. A questo punto e dopo essersi recentemente lasciati alle spalle la resistenza di 219,25$, i prossimi sono in area di ca. $ 260 e massimi storici dall’inizio del 2021 a $ 276,69.

amgn140122
Grafico settimanale di Amgen (AMGN)
Articolo precedenteUfficio analisi tecniche: Santander, Grenergy, Iberdrola, Inditex, Bankinter, PayPal, gold…
Articolo successivoScelte d’angolo: le migliori scommesse sull’Atalanta che ospita l’Inter, il Chelsea va al Manchester City e altro ancora