Home Economia BBVA prevede di distribuire 7.000 milioni di euro ai suoi azionisti tra...

BBVA prevede di distribuire 7.000 milioni di euro ai suoi azionisti tra il 2021 e il 2022

136
0

il presidente di BBVA, Carlos Torres Vila, ha affermato in un’intervista pubblicata sul sito istituzionale della banca che “tra il 2021 e il 2022 prevediamo di distribuire ai nostri azionisti più di 7 miliardi di euro, che rappresentano quasi il 20% dell’attuale capitalizzazione della banca”.

Questo importo include il piano di riacquisto di azioni e dividendi stimati per il biennio. In relazione all’eccesso di capitale che ancora mantiene BBVA, ricorda che la priorità è il “crescita redditizia”, ​​ma non esclude “distribuzioni aggiuntive” ai propri azionisti. L’entità prevede di rientrare nell’intervallo di capitale target dell’11,5-12% nel 2024.

L’importo di 7.000 milioni risulta dall’aggiunta del 3.500 milioni di euro dal riacquisto di azioni e il dividendi dei due esercizi. Tali dividendi sono stimati sulla base del risultato atteso dal consenso degli analisti per il biennio e della politica di remunerazione dell’entità, costituita da un ‘payout’ compreso tra il 40% e il 50% del beneficio annuo ordinario.

Vedi anche:  Previsioni di domanda di petrolio OPEC invariate per il 2022 nonostante Omicron

Il presidente di BBVA ha sottolineato che dopo il riacquisto di azioni iniziato nell’ultimo trimestre del 2021, “di cui abbiamo eseguito buona parte della prima tranche” di 1.500 milioni di euro, e ipotizzando l’accettazione al 100% dell’OPA per il 50,15% che non possiede della sua controllata in Turchia – operazione in attesa di autorizzazioni regolamentari -, “continueremo ad avere un significativo eccesso di capitale, superiore a 2.000 milioni di euro“.

BBVA utilizzerà questo capitale, insieme al capitale che genererà in futuro, “in continuare a investire nella crescita dei nostri franchising e remunerare ulteriormente i nostri azionisti“, per rientrare nell’intervallo di destinazione del 11,5% – 12% CET1 capital ratio a pieno carico nel 2024.

Articolo precedenteRepsol scalda i motori e fa rotta per la principale tendenza al ribasso
Articolo successivoLa Catalogna ha eseguito 1.063 trapianti l’anno scorso, il 6,4% in più rispetto al 2020