Home Economia Barry Callebaut ha fornito cioccolato potenzialmente contaminato a 73 aziende

Barry Callebaut ha fornito cioccolato potenzialmente contaminato a 73 aziende

57
0

La contaminazione da salmonella a Barry Callebaut ha conseguenze importanti: non solo 30 camion carichi di cioccolato dalla fabbrica verranno distrutti, ma anche altre 73 aziende hanno ricevuto cioccolato potenzialmente contaminato.

Camion pieni di cioccolato

All’inizio della scorsa settimana √® stata scoperta una contaminazione da salmonella nello stabilimento di Barry Callebaut in Belgio. La pi√Ļ grande fabbrica di cioccolato del mondo √® stata bloccata e disinfetter√† tutte le linee. Le tonnellate di cioccolato che sono ancora in fabbrica verranno distrutte. Un portavoce del produttore di cioccolato ha confermato che sarebbero necessari “circa 30 camion” per trasportare il cioccolato al centro di trattamento dei rifiuti.

Tuttavia, gran parte del cioccolato √® gi√† arrivato ad altre aziende che trasformano la materia prima in cioccolatini e barrette. Si dice che un totale di 73 aziende siano interessate. Prima del fine settimana, Neuhaus, Il gruppo del cioccolato belga, Guilliano e Mondelez (C√īte d’Or) ha gi√† interrotto la produzione per precauzione. Ora devono verificare se anche le loro consegne sono contaminate dalla salmonella.

Vedi anche:  L'aumento della birra premium solleva Heineken dalla pandemia

Neuhaus destinato a disinfettare

Questo sembra essere gi√† il caso di Neuhaus: il produttore belga di cioccolato deve inviare 80 tonnellate di cioccolato allo smaltimento dei rifiuti. La fabbrica rimarr√† chiusa per due o quattro settimane per disinfettare tutto. “Gran parte del cioccolato potenzialmente contaminato era gi√† stato utilizzato nelle nostre fabbriche”, ha detto a La Derni√®re Heure il CEO Ignace Van Doorselaere. “Abbiamo dovuto isolare e distruggere tutta la produzione e le scorte coinvolte, ma anche chiudere la nostra fabbrica”.

Van Doorselaere ritiene che la società sia stata avvertita troppo tardi. Fortunatamente, Neuhaus ha ancora da tre a quattro settimane di scorte, che secondo Barry Callebaut è il caso per la maggior parte dei suoi clienti. Il fornitore di cioccolato afferma che non avrebbe potuto informare i suoi clienti prima.

Vedi anche:  Tim Sweeney (Epic Games) avverte che la criptovaluta Fortnite Token √® una truffa
Articolo precedenteL’ombrello economico Decathlon perfetto per le domeniche al mare
Articolo successivoSiemens Gamesa annuncia un contratto di fornitura con il wpd tedesco