Home Economia Barclays guadagna il 34% in meno nella prima metà del 2022: 2.475...

Barclays guadagna il 34% in meno nella prima metà del 2022: 2.475 milioni di sterline

64
0

di Barclay ha visto come il tuo profitto è stato ridotto del 34% nel primo semestre dell’anno. Pertanto, i profitti della banca sono passati da 3.752 milioni di sterline nel 2021 a 2.475 milioni ottenuto tra gennaio e giugno dello stesso anno. La banca sottolinea che questo risultato riflette l’impatto della sovraemissione di titoli negli Stati Uniti.

Per quanto riguarda la redditola banca ha visto come hanno rimbalzato del 17% nei primi sei mesi dell’anno a 13.204 milioni di sterline rispetto a 11.315 milioni di un anno fa. Il business nel Regno Unito è entrato del 5% in più, a 3.373 milioni di sterline, mentre il business internazionale ha visto crescere le vendite del 21% a 9.940 milioni di sterline.

Allo stesso modo, il CET1 ratio della banca è sceso di quasi 150 punti base rispetto a dicembre 2021, al 13,6%; Lo scorso trimestre, questa grandezza si è attestata al 13,8%. Barclays lo attribuisce a il capitale è stato ridotto di £ 600 milioni a £ 46,7 miliardi e le attività ponderate per il rischio sono aumentate a £ 344,5 miliardis di sterline, circa 30.400 milioni in più. Escludendo gli impatti di cui sopra, l’aumento del capitale CET1 di £ 2,7 miliardi è stato compensato da un aumento degli RWA di £ 19,3 miliardi.

I costi operativi, nel frattempo, sono saliti a 9.127 milioni di sterline. Questa cifra rappresenta un aumento del 25% rispetto ai costi di 7.308 milioni di sterline registrati un anno fa. In essi spicca Barclays, include spese legali e di condotta per £ 1,9 miliardidi cui un impatto di £ 1,5 miliardi per le perdite dell’offerta di acquisto in connessione con l’eccessiva emissione di titoli e la corrispondente sanzione monetaria stimata dalla SEC.

Vedi anche:  Il mercato azionario ha negoziato a marzo 43.846 milioni di euro, il 24,7% in più rispetto allo scorso anno

La banca britannica ha annunciato all’inizio di quest’anno di aver venduto $ 15,2 miliardi in più in prodotti di investimento statunitensi, noti come note strutturate, di quanto ti fosse consentito.

Queste spese legali e di condotta contabilizzate nel secondo trimestre sono state “sostanzialmente compensate”, secondo la banca, da una copertura che ha generato entrate per 758 milioni di sterline. Anche, Barclays ha anche messo da parte 165 milioni di sterline raggiungere un accordo con le autorità di regolamentazione in relazione a un’indagine sull’uso degli strumenti di comunicazione da parte del personale del settore finanziario.

D’altra parte, Barclays lo ha annunciato intende avviare un nuovo riacquisto di azioni fino a 500 milioni di sterlineun programma che dovrebbe avere un impatto di circa 15 punti sul CET1 ratio della banca britannica, nonché la distribuzione di un dividendo di 2,25 pence per azione.

Allo stesso modo, Barclays ha aggiornato la sua “guida” per il 2022, riaffermando un target di CET1 ratio compreso tra il 13 e il 14% e un ritorno sul capitale tangibile (RoTE) superiore al 10%. La banca osserva inoltre che i suoi flussi di entrate diversificati la lasciano ben posizionata per l’attuale contesto economico e di mercato, mentre prevede che le spese aumenteranno di circa 1,5 miliardi di sterline a 16,7 miliardi di sterline a causa delle sanzioni di cui sopra.

Vedi anche:  Sabadell si avvicina al "gap" ribassista settimanale alla fine di febbraio (forte resistenza)

Inoltre, Barclays ammette che si aspetta che la svalutazione rimanga al di sotto dei livelli pre-pandemia nei prossimi trimestri, “data la riduzione dei saldi dei prestiti non garantiti e dei rapporti di copertura esistenti”. Allo stesso modo, ha ribadito che i dividendi continueranno ad essere pagati semestralmente.

Coimbatore Sundararajan Venkatakrishnan, CEO di Barclays, ha indicato che la prima metà dell’anno è stata solida per l’entità. “Mostra la resilienza e i vantaggi della diversificazione a tutti i livelli. Sottolinea inoltre il valore dell’investimento nelle nostre tre priorità strategiche: consumo finanziario di prossima generazione, crescita sostenibile nelle banche d’affari e di investimento e transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio”.

Inoltre, “Venkat” ha indicato di rimanere all’erta sull’aumento del costo della vita dei propri clienti. “Abbiamo contemplato diverse misure per aiutare e ne stiamo studiando altre. Grazie alla nostra crescita resiliente degli utili e alla solidità del bilancio, possiamo offrire supporto distribuendo il capitale in eccesso”, ha condannato.

Articolo precedenteMediaset Spagna guadagna l’11% in più nel semestre: 95 milioni di euro
Articolo successivoIl Belgio rovina gli ottimi risultati di Carrefour