Home Economia Bankinter, sul terzo trimestre: “L’aggiustamento del mercato è vicino al completamento”

Bankinter, sul terzo trimestre: “L’aggiustamento del mercato è vicino al completamento”

96
0

“L’adeguamento del mercato non è finito, ma è prossimo al completamento”. Questo è il messaggio principale trasmesso da Ramón Forcada, Direttore Analisi e Mercati di Bankinter, e dal suo team nella presentazione dell’Investment Strategy Report per il terzo trimestre tenutasi martedì.

Dopo aver cambiato la loro strategia e essersi difensivi sulle azioni il 31 gennaio; di ridurre l’esposizione ai mercati azionari il 24 febbraio e di abbassarla nuovamente 7 marzodal dipartimento Analisi della banca ora presentano una visione più ottimistica. Come ha spiegato Forcada, sebbene la prudenza continui a dominare, in questa occasione il tono è più costruttivo.

Il capo dell’analisi di Bankinter lo indica nei prossimi mesi si potrebbe produrre il segnale che invita ad assumere posizioni in azioniun livello che mettono in 3.400 punti nel caso dell’S&P. Quella correzione verso quei prezzi (l’S&P è attualmente scambiato a 3.900 punti) potrebbe avvenire più velocemente (per tutta l’estate) o più lentamente (verso la caduta). Dato questo panorama, gli analisti della banca ritengono che nei prossimi mesi si potrebbero già intravedere opportunità sui mercati azionari, pur continuando a pensare che l’estate sarà difficile.

Vedi anche:  Per bitcoin arriva il momento della verità: la forte resistenza dei 40.000 dollari

Da Bankinter prevedono che in autunno ci sarà una situazione particolare. Da un lato, ha spiegato Forcada, ci sarebbe una ripresa dei mercati azionari ma, allo stesso tempo, ci sarà un’intensificazione del rallentamento economico. “L’economia è dietro il mercato e il rallentamento sarà visto da settembre e ottobre per migliorare in seguito”, afferma.

In questo senso, dalla banca non si è parlato direttamente di recessione, però hanno detto che i dati potrebbero metterci, tecnicamente, “al limite” di questo. Hanno anche sottolineato che dipenderà dai paesi e hanno sottolineato che, mentre la Federal Reserve (Fed) sta agendo in tempo, la BCE “arriva in ritardo” con la sua politica di rialzo dei tassi.

Per quanto riguarda le loro scommesse di investimento, lo riconoscono attualmente la sua esposizione settoriale è altamente concentrata in alcuni settori per “attenuare la tempesta”: Materie Prime, Infrastrutture, Banche -soprattutto banche spagnole e, al suo interno, banche nazionali- e Difesa (per sfruttare l’attuale situazione bellica).

Vedi anche:  Le cinque notizie più importanti della giornata per gli investitori spagnoli

Ramón Forcada ha anticipato che, al momento della decisione di assumere posizioni quando si verificherà la suddetta correzione, aumenterà la propria esposizione ad altri settori, sebbene abbia riconosciuto che non hanno ancora determinato quali saranno e che ciò dipenderà da come e quando quel segnale di ingresso.

PREVISIONI MACRO IN SPAGNA

L’entità si aspetta un’inflazione del 5% per quest’anno nel nostro paese3,3% per il prossimo e 2% per il 2024, con una moderazione dei prezzi “più progressiva del previsto” e da livelli più elevati.

Quanto al PIL, stima una crescita del 4% per quest’anno, 2,6% per il prossimo e 2% nel 2024, impatto causato dal calo dei consumi privati. Il tasso di disoccupazione previsto per il 2022 sarà di circa il 13,4%.

Articolo precedenteLogitech presenta le cuffie per videoconferenza Zone Vibe 125
Articolo successivoL’Assemblea degli Azionisti di Prisa si conclude con la revoca del consigliere Roberto Alcántara