Home Moda e bellezza Attacco informatico all’Ikea

Attacco informatico all’Ikea

162
0
colosso svedese del mobile Ikea è stato vittima di un attacco informatico, con hacker che hanno utilizzato e-mail di phishing interne. Non sono stati acquisiti dati sui clienti.

Attacco “interno”.

Secondo DataNews, l’attacco è stato un cosiddetto attacco e-mail a catena di risposta, una tecnica relativamente nuova. “I dipendenti ricevono e-mail che arrivano come risposta a e-mail apparentemente inviate in precedenza. Poiché il dipendente pensa che sia una risposta a un’e-mail inviata in precedenza, è più probabile che la apra”, spiega Erik Westhovens di Insight.

Le e-mail vengono inviate dai server interni di Microsoft Exchange, il che le rende molto più credibili per i dipendenti. “Molti attacchi di phishing tramite mittenti esterni o tramite nomi di dominio contraffatti sono stati fermati. Ecco perché gli aggressori ora utilizzano indirizzi e-mail interni o di partner fidati”, afferma Stefan van der Wal di Barracuda Benelux.

Vedi anche:  Come pulire la gomma della lavatrice e lasciarla come nuova

Nessun dato cliente acquisito

La stessa Ikea ha già confermato l’attacco informatico. La portavoce Sabine Kaars Sijpesteijn ha dichiarato di essere a conoscenza dell'”attacco di phishing a parti di Ikea”. La catena di vendita al dettaglio ha immediatamente adottato misure per prevenire danni ed è stata avviata un’indagine per risolvere il problema, ha aggiunto. Secondo quanto riferito, non sono stati acquisiti dati sui clienti.

Ikea è il secondo grande rivenditore in poco tempo ad essere colpito dagli hacker. All’inizio di questo mese, MediaMarkt è stato anche vittima di un attacco ransomware su larga scala. I criminali hanno poi chiesto 50 milioni di dollari (circa 43 milioni di euro) in bitcoin.

Articolo precedenteAttacco informatico a MediaMarkt: gli hacker chiedono 50 milioni di dollari
Articolo successivoMade.com subisce ritardi