Home Sport Atletico Madrid vs Manchester City: cosa può imparare Simeone dal Liverpool prima...

Atletico Madrid vs Manchester City: cosa può imparare Simeone dal Liverpool prima della resa dei conti in Champions League

56
0

Non si può negare che l’approccio dell’Atletico Madrid all’andata dei quarti di finale di Champions League sia stato un errore. Una sconfitta per 1-0 contro il Manchester City all’Etihad martedì scorso è stata tutt’altro che ideale poiché i campioni in carica della Liga non sono riusciti nemmeno a produrre una sola possibilità in porta. Di conseguenza, nessuno sembra essere convinto di poter ribaltare questo pareggio mercoledì durante la gara di ritorno al Wanda Metropolitano (15:00 ET | Paramount+).

Non sorprende che l’Atleti abbia concluso con 0,00 gol previsti poiché non ha registrato un solo tiro, che è il tipo sbagliato di record da stabilire. Quanto era raro? Prima della scorsa settimana, l’Atletico Madrid non è stato escluso in xG da quando Opta ha iniziato a monitorare le statistiche nel 2008. Avevano regolarmente tutti gli 11 giocatori dietro la palla ma non riuscivano a ottenere il risultato che volevano perché il City ha impedito all’attacco di Diego Simeone di funzionare correttamente in quella che si è rivelata, tatticamente, la sua partita più impegnativa della stagione.

È ovvio che l’approccio sarà diverso in casa, ma se falliscono di nuovo il bersaglio con qualsiasi modifica apportata, saranno semplicemente ridotti a spettatori per il resto del percorso e vedranno il loro sogno europeo sfugge loro ancora una volta. Se riescono a tirare fuori il vantaggio di cui avevano bisogno all’andata, mentre guardano alla prestazione del Liverpool contro il City nel fine settimana come guida, allora possono sicuramente tirare fuori qualcosa che sembra improbabile.

L’Atleti non è una squadra che possiede molto la palla. In effetti, prima della sconfitta contro il Man City e in seguito a un’altra sconfitta contro il Maiorca nel fine settimana, l’Atleti aveva giocato otto partite consecutive senza vincere la battaglia per il possesso nonostante fosse rimasto imbattuto in quell’arco di tempo. Sono perfettamente a loro agio non avendo la palla perché il loro gioco ruota attorno alla loro stampa e al balzo in contropiede. Puoi trovare il successo contro il Manchester United del mondo negli ottavi di finale o nella tua tipica partita di campionato contro giocatori del calibro di Cadice, Levante e altri. Ma contro una squadra a cui piace uccidere con un tasso di possesso enorme come il Manchester City, una squadra che aspira a vincere il titolo e una squadra che ha l’imbarazzo della ricchezza, probabilmente non hai alcuna possibilità di sederti e aspettare per capitalizzare gli errori.

Vedi anche:  Champions League: perché il segreto del successo del Benfica sta nella ricerca della prossima grande stella del settore giovanile

Desideri una copertura ancora maggiore del gioco mondiale? Ascolta sotto e segui ¡Qué Golazo! Un podcast di calcio quotidiano della CBS dove ti portiamo oltre il campo e in giro per il mondo per commenti, anteprime, riepiloghi e altro ancora.

Sotto Simeone, gli Atleti sono stati noti per la loro pressione soffocante, la forma difensiva d’élite e l’esecuzione. La loro capacità anno dopo anno di uccidere i più grandi giganti d’Europa con obiettivi a tempo pieno è inquietante. Lo hanno fatto a Liverpool, Bayern Monaco e molti altri con Simeone che ha avuto due presenze in finale UCL e un paio di titoli Europa e La Liga a suo nome. All’andata, il primo incontro in assoluto tra City e Atleti, hanno mostrato il tipo di abilità difensiva che è nel DNA delle squadre di Simeone, non subendo gol fino al 70′ e facendolo senza il difensore centrale Jose Maria Gimenez. L’Atleti ha tenuto il City al terzo xG più basso della stagione a 1.02. I problemi sono arrivati ​​​​in attacco in quanto si trattava di un’esibizione prevedibile e inefficiente che era lontana dal modo Colchonero. Troppo spesso o Joao Felix o Antoine Griezmann nella terra di nessuno, circondati da magliette azzurre e con l’unica possibilità di provare a pareggiare un fallo.

Dovranno fuggire dalla loro zona di comfort mercoledì e correre più rischi del solito se vogliono continuare il loro sogno europeo. È improbabile, soprattutto con il personale, che riescano ad aumentare notevolmente il proprio possesso palla e l’aspettativa sarà che il Manchester City riesca a segnare. Ma per avere un’occasione da pugile contro il City, avranno bisogno di un approccio completamente diverso in questa partita, forse giocando tre in attacco.

Vedi anche:  Punteggio Manchester United vs Leicester City: i Red Devils non riescono a guadagnare terreno nelle prime quattro gare della Premier League

In primo luogo, devono guardare a cosa ha fatto il Liverpool nel pareggio per 2-2 in casa del City domenica. Certo, la squadra del Liverpool è più numerosa e talentuosa, ma avere tre in attacco per allungare la linea di fondo è d’obbligo, e abbiamo visto come i Reds sono riusciti a capitalizzare con l’assist stellare di Mohamed Salah a Sadio Mane:

La difesa del City mirerà a migliorare i suoi problemi dimostrati contro il Liverpool, ma solo un momento può cambiarlo. L’Atleti deve essere pronto, veloce a portare la palla nello spazio e mostrare le qualità che ha in attacco. Avere Luis Suarez come bersaglio probabilmente non è la risposta in quanto è stata la velocità del Liverpool su quel gol che li ha davvero aiutati. Ma portare Angel Correa nell’XI titolare a sinistra e poi Joao Felix a destra con Griezmann al centro potrebbe dare loro una possibilità.

Perdere questa partita 1-0 è lo stesso che perdere 2-0, il che significa che se stai già perdendo, allora subire ancora non avrà importanza se non ci provi. L’Atleti, fuori da qualsiasi squadra, ha la capacità di ribaltare la situazione e fare uno shock, ma si aspetta che il City segni. Ciò significa che probabilmente saranno necessari almeno due obiettivi per avere l’opportunità di avanzare e portare avanti i corpi lasciando la difesa sottile è ciò che servirà.

I primi 15 minuti di questa partita dipingeranno il quadro per noi in termini di tipo di versione dell’Atleti che avremo. Hanno bisogno di riscoprire la loro aggressività, credere nella loro difesa con meno numeri e semplicemente portare più uomini in una situazione di attacco il prima possibile.

Altrimenti, proprio come l’andata, non avranno alcuna possibilità.

Il palinsesto di mercoledì

Articolo precedentePunteggio Atletico Madrid vs Manchester City: aggiornamenti in tempo reale dalla partita dei quarti di finale di Champions League di mercoledì
Articolo successivoErik ten Hag al Manchester United: ciò che il futuro boss del Man Utd porta dall’Ajax alla Premier League