Home Technologia Arriva iOS16: su iPhone è installata la personalizzazione della schermata di blocco

Arriva iOS16: su iPhone è installata la personalizzazione della schermata di blocco

160
0

Apple ha ha annunciato il nuovo iOS16la nuova versione del sistema operativo che, per la prima volta da molto tempo, presenta miglioramenti visivi come cambiare la schermata di blocco e con i widget presenti sullo schermo anche nella schermata di blocco dell’iPhone.

Nuovo CarPlay

Apple ha deciso di adeguarsi al progresso tecnologico degli schermi delle auto e ha deciso di rimodellare CarPlay in modo che sia realizzato per ogni veicolo in particolare.

Il nuovo CarPlay sarà integrato per tutte le auto, con un adattamento dello schermo e con nuovi widget, come su iPhone, che saranno in grado di fornire informazioni come velocità, benzina o una funzione live map con maggiore qualità e informazioni.

Per le auto che hanno uno schermo abilitato nell’area del volante, CarPlay sarà in grado di fornire informazioni su velocità, marcia, giri, benzina e molto altro. Sarà compatibile con vari schermi e puoi controllare la radio, mostrare la velocità o cambiare la temperatura dell’auto. È un sistema operativo completamente nuovo per la nostra auto.

Mappe con “multistop”

Maps ha già presentato un grande cambiamento in iOS 15 e, con la nuova versione, sarà possibile fare un percorso con un massimo di 15 fermate nel nostro percorso, potendo includere percorsi chiedendo signoreYo. Inoltre, ci sarà la possibilità di aggiungi una carta di trasporto su Maps.

Vedi anche:  All'asta i dati personali di oltre 37.000 'riders'

Nuove modalità di concentrazione

La modifica dello stile dello schermo sarà inclusa anche in ciascuna modalità di concentrazione, quindi con il nuovo iOS sarai in grado di cambiare e avere uno stile di schermata iniziale diverso per ciascuna modalità.

Messaggistica e dettatura

In iMessage troviamo tre nuove funzionalità che miglioreranno la messaggistica. Queste sono le modifica del messaggio già inviato, potere eliminare i messaggi inviati (come puoi in altre applicazioni come WhatsApp) e metti i messaggi come non letti per tornarci in un secondo momento.

Apple ha affermato hanno migliorato la dettatura in iOS 16 e assicura che lo riconoscerà molto meglio la nostra voce e anche riconoscere emoji.

Con l’aggiornamento di iOS 15, Apple ha introdotto la nuova funzionalità che consente riconoscere il testo nelle foto, Testo in diretta. Con iOS 16, questa funzione verrà utilizzata anche in video.

In famiglia

Apple è migliorata conti per i bambini con una configurazione più semplice e facile per i genitori.

Inoltre, la nuova versione include un modo migliore per condividere le nostre foto con la famiglia. Con iCloud Photo Library (il cloud) tutta la famiglia può condividere facilmente le foto che desidera includere negli album condivisi.

Vedi anche:  Questa è la webcam AnkerWork PowerConf B600

E per le case, iOS 16 aggiunge a completo restyling dell’app Casa, con più categorie per accedere a diversi dispositivi. Pertanto, il completo miglioramento delle azioni dell’app avrà anche un widget personalizzato per la schermata di blocco.

Più dettagli

Includerà anche miglioramenti come un audio spaziale migliorato, azioni dirette con l’app QuickNote e più Memoji con cui interagire nei messaggi.

Versione iOS 16

All’evento, Apple non ha fornito la data di rilascio ufficiale di iOS 16ma se andiamo in base alle date che usa abitualmente per fare i rilasci, ha sempre rilasciato le nuove versioni di iOS da pochi giorni dopo la presentazione del nuovo iPhonefatta eccezione per l’anno 2020 in cui la presentazione dell’iPhone 12 è stata ritardata di alcune settimane.

Pertanto, se la presentazione del nuovo iPhone avverrà a inizio o metà settembre, È probabile che iOS 16 uscirà nella seconda metà di settembre 2022. Ma tutto dipende dalla velocità di sviluppo dell’azienda.

Articolo precedenteMeta lancia nuovi strumenti per creare e modificare Reels su Instagram e Facebook
Articolo successivoApple annuncia un MacBook Air con una nuova generazione di chip