Home Salute Angiogrup, dedicato al trattamento delle malattie vascolari

Angiogrup, dedicato al trattamento delle malattie vascolari

150
0

Angiologia e Chirurgia Vascolare è una specialità complessa, dedicata alla diagnosi e al trattamento medico e chirurgico delle malattie dei vasi: arterie, vene e linfatiche. A causa della diversità della nostra specialità, nel 1990 abbiamo costituito Angiogrup, un team di assistenza multidisciplinare dedicato all’approccio diagnostico e terapeutico alla malattie vascolari. Copriamo la diagnosi dell’intera gamma delle patologie vascolari, dirette dal laboratorio di diagnosi vascolare non invasiva, e avendo accesso a tutte le tecniche terapeutiche più avanzate per ogni tipo di patologia vascolare.

“Il trattamento endovascolare ha ridotto la mortalità, aumentata la capacità di salvare gli arti e risolvere i problemi vascolari nei pazienti diabetici”

Diabete e malattie vascolari

I pazienti diabetici hanno un’alta incidenza di problemi vascolari. Il diabete accelera l’invecchiamento delle arterie, o arteriosclerosi, in maniera molto importante, favorendo lo sviluppo di placche aterosclerotiche e la classificazione della parete arteriosa, interessando arterie di diverso calibro (micro e macroangiopatie diabetiche). Si chiama arteriopatia diabetica. Tutto ciò produce un’occlusione delle arterie, provocando un deficit di irrorazione sanguigna nelle diverse zone, in particolare gli arti inferiori, e può portare a cancrena o necrosi del piede.

Vedi anche:  L'epidemia di influenza arriva in Catalogna

Il diabete può anche causare danni ai nervi periferici (neuropatia diabetica) o alle articolazioni (artropatia di Charcot), che, associati al deficit ematico tipico di questa malattia (malattia dell’arteria diabetica), possono causare lesioni al piede dei pazienti diabetici. Quando un paziente diabetico subisce lesioni al piede, di solito è dovuto a una somma di questi fattori (arteriopatia, neuropatia e artropatia) in gradi diversi, noti come piede diabetico.

Prevenzione e trattamento vascolare del piede diabetico

Il modo migliore per prevenzione del piede diabetico è il corretto controllo del diabete e dei fattori di rischio vascolare (diabete, ipertensione, fumo, dislipidemia, ecc.), il rigoroso controllo podiatrico e il follow-up da parte di medici specialisti, prevenendone così la comparsa o la progressione. Tuttavia, in alcuni casi, come la malattia dell’arteria diabetica, può essere necessario un trattamento specifico. Questo è proprio uno dei campi in cui la nostra specialità si è evoluta maggiormente, adottando tecniche efficaci e meno invasive ed estendendo le indicazioni a un numero maggiore di pazienti. Pertanto, alla classica chirurgia di rivascolarizzazione, oggi possiamo affiancare il trattamento endovascolare, che negli ultimi anni ha cambiato completamente la nostra specialità, riducendo la mortalità e aumentando la nostra capacità di salvare gli arti e risolvere i problemi vascolari nei pazienti diabetici. .

Vedi anche:  Oriol Mitjà: "Il vaiolo non sarà una pandemia come il covid, ma è un'infezione grave"

E tutto questo si è aggiunto all’importante infermieristica vascolare avanzata. Le cure locali con diverse medicazioni e soprattutto con trattamenti di biochirurgia e pressione negativa sono riuscite ad accorciare notevolmente i tempi di guarigione delle lesioni cutanee e delle ulcere vascolari in genere.

Tutto questo approccio richiede lavoro coordinato di un team multidisciplinare, tra cui specialisti in Chirurgia Vascolare, Endocrinologia, Infermieristica Vascolare, Podologia, Radiologia, Traumatologia e Medicina Interna, tra gli altri. In Angiogrup offriamo una visione ampia e multidisciplinare della patologia associata al piede diabetico e una gamma di opzioni diagnostiche e terapeutiche adattate a ciascun paziente.

Articolo precedente“Mi sono svegliato dopo 35 anni di coma”
Articolo successivoFroome e i vermi criminali