Home Economia Amazon e Netflix segnano minimi annuali: la tecnologia crolla a Wall Street

Amazon e Netflix segnano minimi annuali: la tecnologia crolla a Wall Street

106
0

Le grandi aziende tecnologiche di Wall Street continuano a soffrire ancora un giorno. Ed è che la posizione della Federal Reserve (Fed) in merito all’aumento dei tassi di interesse di mezzo punto percentuale e all’anticipo di un altro mezzo punto per i futuri incontri pesa sulla Borsa di New York.

Da quando è stato annunciato, le azioni hanno concatenato diversi giorni di bruschi ribassi dei loro indici e di alcuni dei loro titoli principali, con la tecnologia come grande perdente. solo questo lunedì il Nasdaq sta lasciando più del 3% e ha segnato un minimo annuale.

In una situazione simile sono Amazon e Netflix, che al momento rimangono tra il 3% e il 4% sul mercato azionario. Entrambe le azioni hanno segnato minimi delle ultime 52 settimane, fino a 174 dollari nel caso della piattaforma streaming e 2.213 dollari nel caso del ‘marketplace’.

Vedi anche:  In che modo gli analisti valutano i risultati di BBVA nel primo trimestre?

Naturalmente, il resto di quelli conosciuti come FAANG non ha migliore fortuna. Alfabeto (Matrice di Google) è rimasto intorno al 2%, mentre Meta (genitore di Facebook) e Netflix in calo del 3%.

Tesla, Da parte sua, è un’altra delle azioni con le cadute più notevoli di questo lunedì. Lascia circa il 7% nel mercato azionario e fatica a mantenere $ 800.

Tutto questo mentre il obbligazionisebbene negativo, si mantiene su livelli che non si vedevano da novembre 2018, con i buoni del Tesoro a 10 anni che superano il rendimento del 3,08%.

I mercati hanno sperimentato un’elevata volatilità da quando la Fed ha annunciato i suoi piani per il prossimo mese e le sue intenzioni in merito ad aumenti dei tassi. La banca centrale americana ha approvato a mezzo punto di aumento, pur anticipando che altri aumenti simili erano sul tavolo.

Vedi anche:  I risultati e l'incontro sui tassi Fed, grandi eventi per la prossima settimana

Per quanto riguarda la contrazione del bilancio, la Fed inizierà a scaricare asset a un ritmo di 47.500 milioni mensili, fino a raggiungere i 95.000 milioni dopo tre mesi.

Articolo precedenteFlorentino Pérez aumenta la sua partecipazione in ACS oltre il 13%
Articolo successivoGara di retrocessione della Premier League: classifiche, risultati, punteggi mentre l’Everton ottiene un’altra grande vittoria