Home Salute Allerta sanitaria a Barcellona: i giovani tra i 17 e i 19...

Allerta sanitaria a Barcellona: i giovani tra i 17 e i 19 anni chiamati a somministrare il vaccino contro la meningite

83
0

Il Ministero della Salute ha presentato ricorso al giovani tra i 17 e i 19 anni (i nati tra il 2002 e il 2005) da vaccinare meningite. Il dipartimento ha inviato a circolare informativa agli istituti e centri di studi post-obbligatori, a cui EL PERIÓDICO ha avuto accesso e come è avanzato ‘Betevé’.

Salut invita questi giovani a chiedere appuntamento ai centri di cure primarie (CAP) per immunizzarsi. A Barcellona, ​​le PAC vaccinano contro la meningite due volte a settimana a orari prestabiliti e si può andare senza appuntamento, secondo fonti di questo giornale. E’ indispensabile munirsi della tessera sanitaria o della tessera vaccinale.

Ci sono centri come Istituto Miquel Biada di Mataró che già la scorsa settimana ha vaccinato contro la meningite gli studenti del 2° anno di Baccalaureato e del 2° anno di classe media di FP. Le infermiere della PAC addetta al centro si sono recate all’istituto per le punture. Il Gesuiti di Bellvitge La scorsa settimana hanno anche immunizzato i loro studenti delle scuole superiori del 1° e 2° anno, nello stesso centro, dal momento che hanno un’infermiera.

Vedi anche:  La Catalogna conferma 1.558 casi di vaiolo delle scimmie, 152 in più rispetto alla scorsa settimana

Il vaccino che viene somministrato è il antimeningococcico tetravalente. Il meningococco è un batterio che causa malattie potenzialmente gravi nell’uomo, come la meningite e la setticemia. Si può trovare meningococco nella gola di alcune persone senza produrre alcun tipo di sintomo, perché sviluppano una protezione naturale nella testa dopo pochi giorni, ma possono diffonderlo a una persona sana e farla ammalare. Nonostante tutti i progressi terapeutici, queste malattie spesso causano la morte o conseguenze fisiche e neurologiche permanenti, avverte la Società Spagnola di Pediatria Ambulatoriale e Assistenza Primaria.

In 2020, per accordo statale, il vaccino meningococcico quadrivalente (vaccino MACWY) è stato incluso nel programma vaccinale. Questo vaccino, che ha sostituito il vaccino coniugato contro il meningococco C (vaccino MC), è stato somministrato in Catalogna in due coorti: in alunni di prima media e in quelli di secondo di QUELLO. “Inoltre, è stato specificato il necessità di reclutare e vaccinare adolescenti e giovani fino a 18 anni anni”, come si legge nella circolare inviata da Salut ai centri.

Vedi anche:  Lo 061 risponde a 1.716 interrogazioni per casi di rischio suicidio in due mesi e mezzo

Il reclutamento fino ai 18 anni (i nati dopo il 2002) avrebbe dovuto essere fatto negli anni 2020 e 2021, ma la pandemia “ha avuto difficoltà nello sviluppo”, afferma la circolare. Ora, il ‘ministero’ ha scelto di fare a “recupero attivo” di persone fino a 18 anni di età” attraverso le scuole, ha diretto le coorti nate tra il 2002 e il 2005, oltre alla PAC dove era già stato fatto fino ad ora. “L’obiettivo è arrivare la massima copertura a queste età”, dice Salut.

Articolo precedenteMediaset migliora l’offerta nell’OPA su Mediaset Spagna
Articolo successivoMeta lancia nuovi strumenti per creare e modificare Reels su Instagram e Facebook