Home Economia Aena soffre in borsa: non è più un ‘buy’ per Berenberg, che...

Aena soffre in borsa: non è più un ‘buy’ per Berenberg, che taglia il prezzo a 145 euro

78
0

Aena non è più un “acquisto” per Berenberg, che ora concede all’azienda un raccomandazione “mantieni”., abbassando il prezzo obiettivo da 155 euro a 145€ per azione. Che sì, gli analisti continuano a pensare che Aena “è il più difensivo dei valori degli aeroporti”. Le azioni della società sono scese dello 0,9% questo mercoledì.

“Anche se continuiamo a crederci Aena è il più difensivo dei titoli aeroportuali Di fronte a un potenziale rischio al ribasso, riteniamo che i catalizzatori al rialzo (meglio del previsto nella regolamentazione e negli affitti al dettaglio) si siano ora concretizzati, mentre la sovraperformance del traffico non è stata finora sufficiente per rivalutare il titolo”.

È così che Berenberg spiega la sua decisione in un recente rapporto in cui lo sottolineano anche loro Per il settore restano “grandi interrogativi sulla ripresa del traffico”.. Vedono lo scenario migliore per il traffico passeggeri come una ripresa relativamente rapida ai livelli del 2019. “Ma questa è solo l’estremità di uno spettro di risultati, con rischi notevolmente inclinati al ribasso sia a breve che a lungo termine”.

Vedi anche:  Ibercaja sarà quotata in borsa con un'offerta pubblica a investitori qualificati

Nel 2022 si prevede che “permarrà il rischio di una variante aggiuntiva. A lungo termine, le prospettive per i passeggeri business e i viaggi intercontinentali sono ancora un mistero“Pertanto, stimano che fino al 30% dei viaggiatori d’affari (equivalente al 7% dei passeggeri aerei europei nel 2019) non potrebbe mai più volare. “Anche i viaggi a lunga distanza rimangono particolarmente incerti per i passeggeri d’affari e per il tempo libero a breve termine. Non crediamo che questi rischi si riflettano attualmente nei prezzi delle azioni aeroportuali”, affermano.

Riferendosi a ritorno sul capitale, ritengono che “rimarrà depresso” e “probabilmente persisterà al di sotto dei livelli pre-pandemia per la maggior parte dei nomi del settore, dati i bilanci notevolmente ampliati su una base di traffico passeggeri inferiore. Pertanto è probabile che i venti contrari alle valutazioni continuino per qualche tempo”.

Vedi anche:  Segno misto a Wall Street in attesa della guerra in Ucraina e della Fed

“A differenza di alcune compagnie aeree, non vi è alcuna argomentazione sul fatto che gli aeroporti possano beneficiare strutturalmente di Covid-19”, afferma Berenberg.

MODIFICA DORA

D’altro canto, Aena ha comunicato tramite la Commissione nazionale per il mercato dei valori mobiliari (CNMV), che la Direzione Generale dell’Aviazione Civile del Ministero dei Trasporti, della Mobilità e dell’Agenda Urbana ha convenuto di non avviare la procedura di modifica della DORA 2017-2021 richiesta da Aena, in quanto il concorso di tutte le circostanze eccezionali a cui si richiama l’art. 27 della Legge 18/2014, del 15 ottobre, e detta Direzione Generale non osserva elementi della DORA dalla cui modifica potrebbe derivare il compenso richiesto.

In data 21 gennaio 2022 Aena ha presentato ricorso amministrativo avanti la Segreteria Generale dei Trasporti e della Mobilità, fermo restando l’esercizio di altri atti che possano corrispondere in difesa del proprio interesse sociale, precisa la società.

Articolo precedenteHuawei lancia i suoi telefoni di punta P50 Pro e P50 Pocket
Articolo successivoForte rimbalzo di Técnicas Reunidas dopo aver sfiorato i 7 euro per azione