Home Economia Aedas Homes pagherà un dividendo di 1,34 euro per azione l’8 luglio

Aedas Homes pagherà un dividendo di 1,34 euro per azione l’8 luglio

84
0

L’assemblea generale degli azionisti di Aeda le case ha approvato a dividendo di 2,16 euro per azione addebitato all’esercizio 2021-22. Di questo compenso, il 31 marzo il promotore ha pagato 0,82 euro per azione come acconto sui dividendi e l’8 luglio pagherà 1,34 euro per azione come dividendo complementare.

“La distribuzione di questo dividendo rappresenta un ritorno del 10,2% per l’azionista se si tiene conto che il prezzo dell’azione ha chiuso lunedì scorso, 27 giugno, a 21,25 euro”, indicano.

Allo stesso modo, Aedas ha raggiunto tutti gli obiettivi fissati per l’anno fiscale 2021-22, come indicato Davide Martinezamministratore delegato della società, all’assemblea ordinaria degli azionisti del promotore.

“L’anno fiscale 2021/22 è stato caratterizzato da un’esecuzione senza precedenti in tutti i settori di attività: vendita, costruzione, consegne a domicilio e investimenti fondiari”, ha sottolineato Martínez nel suo discorso agli azionisti di Aedas. Il regista ha evidenziato il più di 3.600 case lanciate, oltre a più di 3.000 vendute e altri 2.298 case consegnate. Lo ha anche annunciato gli investimenti nell’acquisizione di terreni hanno raggiunto i 303 milioni e saranno utilizzati per sviluppare circa 4.100 abitazioni.

Vedi anche:  Il consolidamento di bitcoin sopra 46.000 è una nota ottimistica per il mercato, secondo gli esperti

“Al 31 marzo, il numero globale di Aedas Homes ammontava a oltre 8.100 case sul mercato (che rappresenta un reddito futuro di oltre 2.570 milioni e una copertura delle consegne per i prossimi due anni e quasi la metà di quelle previste per il 2024/25) , più di 5.300 case in costruzione e un portafoglio di 4.255 case vendute per quasi 1.300 milioni”, ha affermato la società in una nota.

Questi tradotti in ricavi per 766 milionicon un margine operativo lordo (EBITDA) di 149 milioni (che rappresenta un margine del 19,5%) e un risultato netto di 93 milioni.

PIETRE MILIARI AZIENDALI

Dal punto di vista aziendale, ha riferito David Martínez l’acquisizione di Áurea Homes per 53,7 milioni, attraverso la quale ha avuto accesso ad una selezione di terreni e progetti in corso per un totale di 679 abitazioni; e anche dell’espansione geografica di AEDAS Homes, che ha consolidato la sua presenza territoriale aprendo la sua sesta Divisione Territoriale, denominata Nord, con sede a Bilbao. Inoltre, ha acquistato terreni in due nuove province: Cordova e Almería.

Vedi anche:  Wall Street registra vendite eccezionali dopo il suo ultimo rally con l'impennata del petrolio

L’amministratore delegato ha fatto riferimento anche al consegna della seconda promozione “Build to Rent” dell’azienda durante l’anno finanziario 2021/22sottolineando a questo punto che l’appetito degli investitori istituzionali per progetti pensati appositamente per il noleggio è continuato a crescere.

Case Aedas contava a fine esercizio un totale di 1.793 abitazioni in 14 promozioni in locazione in diverse fasi (più venduto e in costruzione). “Manteniamo un approccio opportunistico a questo tipo di iniziativa”, ha affermato.

Articolo precedenteQuali sono le 10 peggiori città del mondo in cui vivere?
Articolo successivoBarattolo di acqua fredda per Telefónica: JP Morgan taglia il prezzo a 3,50 euro per azione