Home Economia “A meno che la Bce non si metta insieme, l’euro raggiungerà la...

“A meno che la Bce non si metta insieme, l’euro raggiungerà la parità rispetto al dollaro”

90
0

L’euro è sotto immensa pressione a causa della tempesta perfetta scatenata nella zona euro tra il l’inflazione, i timori di recessione, la guerra in Ucraina e l’enorme forza del dollaro. Il motore principale della caduta di questo 5 luglio ai minimi da 20 anni di una valuta che ha già quest’anno si è deprezzato del 9% rispetto al “biglietto verde” è la lenta marcia della Banca Centrale Europea (BCE) verso la normalizzazione della propria politica monetaria e il contrasto con il ritmo quasi frenetico dei rialzi dei tassi da parte della Federal Reserve statunitense (Fed). Tuttavia, gli esperti riconoscono che l’entità presieduta da Christine Lagarde si trova in una posizione impossibile.

“La BCE si trova tra un rock e un hard place, da allora necessità di aumentare i tassi di interesse per contrastare l’inflazione e aumentare la sua valuta e, allo stesso tempo, sostenere le economie in difficoltà che si stanno riprendendo a malapena dopo due anni di problemi legati alla pandemia”, commenta Walid Koudmani, Chief Analyst di XTB. “Un rialzo del tasso della BCE è previsto nel prossimo futuro, ma sarà essenziale vedere come i mercati reagiscono ai verbali della BCE di questa settimanache sarà pubblicato giovedì, poiché sembra che la fiducia generale nella valuta del mercato unico continui a calare “, avverte questo analista.

Vedi anche:  Acciona soffoca in cima al canale rialzista di lungo termine

“C’è stato un divergenza crescente tra la BCE e la FEDche negli ultimi tempi è riuscita ad aumentare in modo aggressivo i tassi di interesse nel tentativo di frenare l’inflazione, mentre la sua controparte europea ha dovuto essere più passiva poiché rimane diffidente sui reali pericoli di un rallentamento dell’economia in un momento in cui il conflitto tra la Russia e l’Ucraina sta provocando un aumento dei prezzi dell’energia e dell’inflazione in generale”, aggiunge Koudmani.

Tuttavia, la calma dell’organismo europeo innervosisce altri osservatori del mercato. “Salvo che la BCE si mette insieme, l’euro raggiungerà la parità contro il dollaro”, esclama l’analista di Markets.com Neil Wilson. L’euro è in gravi difficoltà poiché le banche centrali sono molto fuori bersaglio e ora hanno un problema ancora più grande in termini di frammentazione.

Vedi anche:  L'Ibex scende leggermente, ma chiude una settimana tranquilla con rialzi dello 0,6%

Intanto il Il PMI dei servizi dell’Eurozona è sceso al livello più basso degli ultimi 16 mesi e ha indicato che la crescita sta diminuendo rapidamente. “La recessione sembra inevitabile”, riconosce l’esperto, ed è il timore che le condizioni economiche diventino avverse a limitare la capacità della banca centrale di inasprire la politica monetaria. L’indice economico Sentix di luglio ha mostrato lunedì che il morale degli investitori nella zona euro a 19 paesi è sceso al livello più basso da maggio 2020, indicando una recessione “inevitabile”.

“La Bce è abituata a reagire, seppur in modo creativo, in tempi di crisi, ma prendere l’iniziativa è innegabilmente più credibile ed efficaceafferma Franck Dixmier, direttore degli investimenti globali di Fixed Income di Allianz Global Investors (Allianz GI), per il quale assicura che “la Bce non può più aspettare”. Il rialzo dei tassi di luglio, in linea di principio di 25 punti base, è garantito, secondo la riunione di giugno.

Articolo precedenteMauricio Pochettino esonerato dal PSG: quali sono le prospettive per l’allenatore argentino?
Articolo successivoLouis Delhaize e Intermarché uniscono il loro potere d’acquisto