Home Economia 22 aziende spagnole parteciperanno a un evento BME con investitori internazionali

22 aziende spagnole parteciperanno a un evento BME con investitori internazionali

49
0

BME ha organizzato ancora una volta il Evento Midcap europeo di Francoforte, che è giunta alla sua quindicesima edizione e che funge da punto di incontro tra investitori internazionali e piccole e medie imprese europee. L’incontro si terrà martedì prossimo, 8 febbraio. Quest’anno sarà di nuovo virtuale e sarà frequentato da 22 società spagnole.

Dodici di loro provengono dal mercato principale (Atresmedia, Aedas Homes, CAF, Elecnor, Grenergy, Global Dominion, Neinor Homes, Pharmamar, Prosegur Cash, Reig Jofré, Soltec e Talgo) e altri dieci da BME Growth (Arteche, EiDF Solar, Holaluz, Izertis, Kompuestos, Lleidanet, Llorente y Cuenca, Making Science, MioGroup e Parlem Teleco. Insieme raggiungono un valore di mercato di oltre 11.000 milioni di euro.

BME progetta e sviluppa annualmente a Piano di accesso per le aziende spagnole agli investitori istituzionali, secondo una dichiarazione. Questo incontro internazionale è una delle iniziative di detto piano e fornisce alle società quotate sul mercato spagnolo un contatto diretto ed efficiente con investitori istituzionali europei, in particolare tedeschi e francesi.

Vedi anche:  Forte rimbalzo di Inditex che non ti porta da nessuna parte, non cambia davvero nulla

I direttori delle società spagnole presenti terranno incontri privati ​​con gestori di portafoglio e fondi di investimento, nonché con direttori di investimento di diverse società. Nel più di 100 incontri programmati, Le società spagnole avranno l’opportunità di presentare i loro dati economici e finanziari più recenti, la loro evoluzione e prospettive e rispondere alle domande che gli investitori prendono in considerazione. Questo processo di trasparenza e visibilità è fondamentale per acquisire la fiducia degli investitori e facilitare una maggiore liquidità e capacità di finanziamento per le aziende.

Articolo precedenteMal di montagna in BBVA alle porte dell’imponente gap ribassista di 6,13 euro
Articolo successivoI 3.200 dollari di Amazon: una resistenza importante che non sarà facile battere