Dopo cinque lunghe settimane il World Touring Car Championship torna in pista a Zolder, in Belgio. Il Mondiale turismo inizia la stagione europea con le tre Chevrolet ufficiali a guidare la classifica generale.

Per la prima volta Rob Huff è il leader del Mondiale, davanti ai compagni di squadra Alain Menu e Yvan Muller, entrambi a quattro punti dall’inglese. A sette lunghezze dal leader c’è l’unico pilota ad aver dimostrato di poter essere l’anti-Chevrolet, l’olandese Tom Coronel. Il pilota della ROAL gioca in casa, visto che molti supporters accorreranno dalla vicina Olanda per tifare per il proprio beniamino.

Per questa gara è plausibile pensare ad un altro dominio Chevrolet come quello visto in Brasile, con la differenza che la BMW potrà contare non solo sull’esperto Coronel, ma anche sul giovane e talentuoso Norbert Michelisz, all’esordio stagionale con una BMW 320 TC dopo aver saltato la trasferta sudamericana perchè la vettura non era ancora pronta. L’ungherese, che di recente ha saputo di poter correre la gara di casa all’Hungaroring dopo la cancellazione di Marrakech, è una vera e propria incognita: Riuscirà ad adattarsi velocemente alla trazione posteriore della BMW oppure dovrà accontentarsi di un weekend “di studio” prima di poter puntare alle posizioni di testa?

Novità anche in casa Chevrolet: Due Cruze con motore 1.6 turbo guidate da O’Young e Taniguchi faranno il proprio debutto in pista. Il duo della bamboo engineering ha corso con le vecchie Lacetti in Brasile, ed ora esordisce con una vettura estremamente competitiva. Alain Menu ha provveduto allo shakedown delle nuove nate di casa Chevrolet la scorsa settimana, e i due piloti si sono detti entusiasti all’idea di guidare una macchina che si è dimostrata quella da battere nelle prime battute di questa stagione. Attesissimo O’Young, mostratosi velocissimo e in grado di adattarsi molto rapidamente alle novità, e che potrebbe persino creare qualche problema ai piloti di testa.

Sempre difficile la situazione delle Seat, che si ripresentano con l’ormai vecchio motore 2.0 TDi. Le vetture della Casa spagnola sono in attesa del nuovo 1.6 sovralimentato, che dovrebbe fare il suo esordio in Ungheria, a giugno. Lo scorso anno Tarquini vinse la prima gara dopo la squalifica del compagno di squadra Jordi Genè, mentre il secondo round fu conquistato dal solito Andy Priaulx.
Quest’anno la lotta sembra invece limitata a Chevrolet e BMW, con la Casa americana in grande spolvero e ansiosa di aprire un gap consistente fin dalle prime battute della stagione 2011.

Insomma, il World Touring Car Championship si preannuncia spettacolare, tra la voglia di confermarsi della Chevrolet e il desiderio di rivalsa della BMW, con le Seat che cercheranno di limitare i danni in attesa del nuovo propulsore.

La prima sessione di test avrà luogo alle 14:00.

Nella foto, la Cruze di Yukinori Taniguchi

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Dopo cinque lunghe settimane il World Touring Car Championship torna in pista a Zolder, in Belgio. Il Mondiale turismo inizia […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/taniguchi.jpg Zolder – Preview: Il Mondiale torna in pista in Belgio, attesissimi Bamboo e Michelisz