Un nuovo montepremi è stato assegnato allo Yokohama Indipendents Trophy del WTCC. Un totale di 32.000€ sarà assegnato ad ogni appuntamento della serie iridata, con premi in denaro fino al sesto classificato, che verranno assegnati in base ai punti ottenuti durante l'evento.

Il pilota che avrà totalizzato più punti nel corso delle due gare riceverà un premio di ben 12.000€, il secondo 8.000€, il terzo 5.000€, il quarto 3.000€, il quinto ed il sesto 2.000€. Rimane invariato il sistema dei punteggi, identico a quello del WTCC, sempre con la clausola che i punti ottenuti a Macao valgono il doppio. Ignorata quindi la proposta di Luca Rangoni che chiedeva un riconoscimento a chi ottiene punti anche nella classifica assoluta.

Nonostante il regolamento sportivo impedisca al campione in carica del trofeo indipendenti di affrontare il Mondiale successivo tra i privati, il sottilissimo vantaggio con cui D'Aste ha battuto Rangoni ha suggerito una singolare soluzione agli organizzatori: il pilota italiano parteciperà comunque allo Yokohama Indipendents Trophy, ma con una penalizzazione di due punti in classifica generale. D'Aste prenderà il via a Curitiba al volante di una BMW preparata dal Proteam Motorsport dell'energico Valmiro Presenzini, che si è più volte detto al settimo cielo per aver ingaggiato il Campione del Mondo.

Nella foto, una delle BMW del Proteam Motorsport

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Un nuovo montepremi è stato assegnato allo Yokohama Indipendents Trophy del WTCC. Un totale di 32.000€ sarà assegnato ad ogni […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/prot1.jpg Wtcc: Un nuovo montepremi per gli indipendenti, D’Aste ancora tra i privati