Dopo la separazione, avventuta alla fine del 2006, il campione del mondo Stefano D’Aste ed il Proteam, che ha ottenuto il titolo iridato tra gli indipendents, tornano insieme. Il team di Valmiro Presenzini è stato avversario del driver milanese durante tutta la stagione 2007, ed il suo alfiere, Luca Rangoni, ha sfiorato il titolo piloti. D’Aste ha ottenuto la sua affermazione con il team Wiechers Sport, in una situazione difficile e con scarsi mezzi economici.

Nelle passate stagioni la collaborazione tra il team aretino e D’Aste aveva dato ottimi frutti, sfiorando addirittura la vittoria a Spa nel 2005, quando passò primo assoluto sotto la bandiera a scacchi ma venne penalizzato per un taglio di chicane e retrocesso al secondo posto. Nel corso del 2007 gli attestati di stima da parte di Presenzini nei confronti di D’Aste non sono mancati, e del resto il primo amore non si scorda mai; il ritorno è sembrato quasi naturale per il campione del mondo in carica, che adesso spera di tornare in macchina appena possibile, anche se le date dei prossimi test della compagine aretina non sono state ancora annunciate.

Confermato Hernandez alla guida della seconda BMW; il pilota spagnolo dovrà confermare il talento che ha lasciato intravedere durante la scorsa stagione, ed ora ha l’esperienza necessaria per puntare in alto. Il Proteam ha trovato un degno sostituto del talentuosissimo Luca Rangoni, vero guru delle ruote coperte, che dopo la delusione del titolo perso all’ultima gara proprio contro D’Aste ha deciso di concentrarsi sul proprio lavoro e sull’allestimento di un team nella Porsche Carrera Cup Italia.

Nella foto, Stefano D'Aste e Andy Priaulx premiati da Mario Theissen

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Dopo la separazione, avventuta alla fine del 2006, il campione del mondo Stefano D’Aste ed il Proteam, che ha ottenuto […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/premiazioneBMW.jpg Wtcc: Stefano D