Comincia sotto il rischio di un contagio la stagione della FIA WTCC in Brasile: le autorità brasiliane per l'immigrazione hanno richiesto la vaccinazione anti febbre gialla anche a piloti e scuderie. A causa di alcuni casi di febbre gialla che sono stati riscontrati in Brasile nel corso degli ultimi mesi, le autorità brasiliane per l'immigrazione hanno vivamente consigliato la vaccinazione contro questa malattia. E di conseguenza anche tutti i piloti, le scuderie e i giornalisti che si apprestano a dirigersi a Curitiba per la prima tappa della stagione FIA WTCC dovranno essere sottoposti alla vaccinazione tempestivamente, considerando che l'iniezione anti febbre gialla diventa efficace solo dieci giorni dopo l'inoculazione del vaccino. Le autorità brasiliane hanno inoltre consigliato a tutte le persone che si apprestano a varcare i confini di portare con sé il certificato dell'avvenuta vaccinazione.


Stop&Go Communcation

Comincia sotto il rischio di un contagio la stagione della FIA WTCC in Brasile: le autorità brasiliane per l'immigrazione hanno […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/398967.jpg Wtcc: Piloti a rischio, allarme “febbre gialla” in Brasile!