James Thompson e la sua Honda Accord Euro R si sono classificati primi nella sessione di prove pre-gara sul circuito di Macao. Per l'ultimo appuntamento dell'anno il pilota britannico ha ottenuto il miglior tempo in grande stile, beffando Augusto Farfus di soli 2 millesimi. Il driver della N Technology, nonostante un'undicesima piazza in griglia dovuta alla mancanza di un compagno di squadra al suo livello che gli desse la scia, si propone come grande protagonista, soprattutto in ottica gara 2, se dovesse riuscire ad effettuare i sorpassi necessari ad entrare in zona punti e partire davanti grazie alla griglia invertita. Diverso il discorso per Farfus: il brasiliano scatta dalla quinta piazza e, se manterrà il ritmo mostrato nel corso del weekend, potrà puntare ad un clamoroso terzo posto nel Mondiale, benchè le sue chances siano minime: più realisticamente, potrà fare a fare un'ottima figura e dimostrare di essere un pilota completo, vista la sua tendenza negli ultimi anni a perdere occasioni importanti a causa di incidenti. Dietro di loro il poleman Menu, deciso a chiudere in bellezza la carriera della Chevrolet Lacetti nel Wtcc, e Rydell, in lizza per il terzo e, come outsider, anche per il secondo posto. Dalla quinta piazza Rob Huff insegue il sogno di piazzarsi secondo in classifica generale, scattando dalla seconda fila in gara. Dietro l'inglese Jorg Muller ed Andy Priaulx, che sta vivendo le sue ultime ore da Campione del Mondo in carica. Monteiro e Larini precedono l'italiano Gabriele Tarquini, più efficace in questa sessione rispetto ad Yvan Muller, suo rivale nella conquista per il titolo. Il francese si è classificato 15.mo, giusto davanti al migliore tra gli indipendenti, Hernandez, seguito a breve distanza da Engstler, classificatosi appena dietro il neo Campione del Mondo Indipendents.

Appena sceso dalla vettura dopo il warm up, Yvan Muller (Seat Sport) ha dichiarato:"Ovviamente sento la pressione, è la prima volta che arrivo qui in una posizione del genere ed è un Campionato del Mondo. Dovrò rimanere freddo e concentrato, perchè qui a Macao il minimo errore si paga a carissimo prezzo."

Di opinione totalmente opposta Gabriele Tarquini (Seat Sport):"Mi trovo in una posizione in cui dovrò prendere dei rischi, specie in partenza, un momento delicato in cui dovrò cercare disperatamente di superare gli altri concorrenti. Ci sono abituato, perchè è la mia filosofia quella di spingere sempre al massimo, ma qui a Macao tutto è particolarissimo e non si sa mai cosa può succedere, non devi commettere errori e tenerti pronto a srfuttare quelli altrui. Non mi sento di fare previsioni, qui può davvero accadere qualunque cosa."

Facendo un po' di conti, se Yvan Muller dovesse giungere secondo sarebbe matematicamente il primo Campione del Mondo diverso da Andy Priaulx: in ogni caso, se Tarquini non riuscisse a guadagnare almeno 4 punti sul compagno di squadra, dovrebbe rinunciare ai suoi sogni in anticipo, consegnando il titolo nelle mani del pilota transalpino con una manche d'anticipo. Un compito difficile ma non impossibile quello di Tarquini, che dovrà rimontare parecchie posizioni e soprattutto sperare in qualche errore di Muller. Tra poche ore sapremo il nome del nuovo Campione del Mondo: la tensione cresce di minuto in minuto!

Per la cronaca, Jaap van Lagen e Manabu Orido sono stati penalizzati per non conformità al regolamento dell'altezza da terra della Lada 110 dell'olandese e per l'elusione dei controlli sul peso da parte del giapponese: i due scatteranno dal fondo dello schieramento.

Nella foto, James Thompson

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

James Thompson e la sua Honda Accord Euro R si sono classificati primi nella sessione di prove pre-gara sul circuito […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/thompson.jpg Wtcc – Macao, Warmup: Thompson e Farfus volano; Parlano Yvan Muller e Tarquini