Il weekend di Macao continua a preannunciarsi equilibrato dopo la prima sessione di prove libere, ma il più veloce è sempre Augusto Farfus. Il brasiliano ha preceduto questa volta il suo compagno di squadra, il tedesco Jorg Muller, di 2 decimi abbondanti. Si conferma probabile protagonista James Thompson, efficacissimo sul tracciato macanese alla guida della sua Honda Accord, favorito anche dai soli 24kg di zavorra contro i 70 di gran parte dei piloti in questo weekend. Curiosamente Yvan Muller, primo tra le Seat, ha fatto segnare lo stesso identico crono di Thompson, ma risulta dietro di lui in graduatoria avendo fatto segnare il proprio tempo dopo la performance dell'inglese. Si riavvicina alla vetta anche Andy Priaulx, il più efficace tra i pretendenti al terzo posto in campionato, a poco meno di 4 decimi dal leader. Seguono le ottime Chevrolet di Larini e Menu, anche loro più leggeri di una ventina di kg rispetto ai diretti avversari, mentre Gabriele Tarquini si è classificato ottavo a 7 decimi dalla vetta ma non troppo lontano dal compagno-rivale Yvan Muller, a poco meno di 0.4s. Seguono le BMW del team Italy-Spain, con Porteiro davanti ad un Alex Zanardi molto vicino al compagno di squadra (solo 16 millesimi il distacco): Appena fuori dalla top ten troviamo i due candidati al titolo di best of the rest Rydell ed Huff, entrambi a 9 decimi dalla vetta. Tra gli indipendenti brilla ancora Engstler, che fa valere la propria esperienza ed un sempre crescente feeling con la sua 320si E90, davanti ad Hernandez, autore di un incidente che ha imposto l'esposizione della bandiera rossa, e l'ottimo Aoki, tutti e tre su BMW.

Da segnalare un simpatico siparietto tra Priaulx ed i due protagonisti della lotta per il titolo 2008, Muller e Tarquini: una foto promozionale mostra Priaulx che scherzosamente finge di dare consigli ai due piloti (peraltro entrambi più "anziani" di lui) su come lottare per un titolo Mondiale. Da grande campione ed uomo di sport quale si è sempre dimostrato, Priaulx ha risposto alle ovvie domande sulla cessione della propria corona dopo 4 stagioni di dominio assoluto dicendo che "Chiunque dovesse vincere meriterebbe il titolo. Nutro verso entrambi un profondissimo rispetto e, a questo punto, posso solo dire 'vinca il migliore'." Dal canto suo, il Campione del Mondo in carica ha dichiarato che continuerà a svolgere il proprio lavoro tenendo ben presente l'obiettivo del terzo posto nel Mondiale, ed ha spiegato che alcuni problemi al cambio ed alle sospensioni gli hanno causato delle perdite di tempo che non gli hanno permesso di far segnare un buon crono nella sessione di ieri.

Nella foto, Augusto Farfus

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Il weekend di Macao continua a preannunciarsi equilibrato dopo la prima sessione di prove libere, ma il più veloce è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/farfus.jpg Wtcc – Macao, Libere 1: Ancora Farfus, BMW in forma. I commenti di Priaulx su Tarquini e Muller