Per la gioia dei tifosi locali è stato Augusto Farfus, su BMW, a realizzare il miglior tempo della sessione di test disputatasi a Curitiba. Il brasiliano ha battuto il record della pista, stabilito dallo stesso pilota carioca lo scorso anno, sebbene di pochi millesimi. Lo segue a ruota l'armata Seat, che con Tarquini, Rydell e Genè, nell'ordine, ha insidiato il miglior tempo di Farfus, con distacchi minimi che non superano i tre decimi. Poco lontano anche il nostro Nicola Larini, che chiude la Top Five con la sua Lacetti, precedendo di soli 10 millesimi il Campione del Mondo Andy Priaulx, secondo portacolori della BMW in classifica. Altro pilota della Casa bavarese in settima posizione, con Joerg Mueller staccato di oltre un decimo da Priaulx. Menu ed Huff patiscono un distacco rispettivamente di 2 e 4 decimi da Larini, con in particolare il pilota inglese, alla ricerca di conferme dopo essere stato definito per anni come una delle più grandi promesse del motorsport britannico, che appare un po' in difficoltà.

Chiude la Top Ten Fèlix Porteiro, che precede Zanardi, autore di un testacoda alla curva due, di quasi 2 decimi. Tra i due si è inserito Yvan Muller, stranamente in difficoltà rispetto ai compagni di squadra, benchè vicinissimo alla BMW di Porteiro; il driver transalpino lamenta un distacco di oltre 8 decimi dal tempo di Farfus. Subito dietro il vice-campione del Mondo in carica troviamo Thiago Monteiro, in grossa difficoltà con la Leon Tdi e ad oltre un secondo dalla vetta. Chiude la graduatoria degli ufficiali Tom Coronel, vittima di un incidente nel corso della sessione e penalizzato dall'essere l'unico tra i piloti supportati direttamente dalla Casa Madre ad utilizzare una vettura alimentata a benzina.

Tra gli indipendenti, piacevolissima conferma con Sergio Hernandez che sembra aver fatto tesoro dell'anno di apprendistato accanto a Luca Rangoni ed ha ottenuto il miglior tempo nella classifica riservata ai privati, benchè con un distacco di poco più di un decimo rispetto al secondo classificato Corthals. Nonostante il comunque ottimo terzo tempo il Campione del Mondo Stefano d'Aste è stato protagonista di una sessione un po'opaca, con un distacco di oltre 6 decimi sul compagno di squadra: è tuttavia evidente che si tratta solo di un momento di assestamento, e l'italiano saprà certamente mostrare il proprio valore nel corso del weekend. Tielemans ed Engstler seguono l'alfiere della Proteam: entrambi i piloti, su BMW, sono stati protagonisti di un lungo alla prima curva, ma hanno tranquillamente portato a termine la sessione. In difficoltà Romanov ed Okyay, ad oltre 5 secondi dalla vetta, con il turco che ha addirittura sbattuto alla curva 9 danneggiando la sua BMW.

Se i valori mostrati durante questa prima sessione dovessero essere confermati l'intervento della Fia per livellare le prestazioni sarebbe del tutto superfluo, visto che tutti e tre i costruttori presenti sono rappresentati nella Top 5: sembra tuttavia lecito ritenere, soprattutto alla luce dei tempi poco brillanti di Yvan Muller, che le prestazioni reali saranno ben altre.

Lo scopriremo comunque nel corso del weekend, che si preannuncia estremamente avvincente.

Nella foto, Augusto Farfus

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Per la gioia dei tifosi locali è stato Augusto Farfus, su BMW, a realizzare il miglior tempo della sessione di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/4214391.jpg Wtcc – Curitiba, Test: Record della pista per Farfus. Bene la Seat, ottimo Hernandez tra gli Indipendenti