Il clamoroso annuncio della mancata partecipazione di Stefano D'Aste all'evento di Macao viene dallo stesso pilota del Proteam che, di comune accordo con la squadra, ha deciso di non intervenire alla gara nell' ex protettorato portoghese, in segno di protesta contro la sanzione comminata al Campione del Mondo in carica: i commissari avevano infatti deciso di arretrare di 5 posizioni la vettura numero 26, a seguito dell'incidente con Thiago Monteiro nel corso di gara-2 ad Okayama.

D'Aste ha precisato che l'incidente con Monteiro non è stato provocato in maniera intenzionale, ma è stato la conseguenza della concitazione del momento della gara. In una manche difficile come quella, che ha effettivamente visto molti errori in pista, era ampiamente prevedibile che ci sarebbero stati dei contatti in cui, sottolinea d'Aste, è stato lui ad avere la peggio, con la sua BMW 320si distrutta e impossibilitata a ripartire, quando l'italiano stava marciando velocissimo verso le prime posizioni.

Valmiro Presenzini, il team principal del Proteam, si è detto dispiaciuto e deluso della sanzione erogata dai commissari, ed ha ammesso che il suo pilota ha commesso un errore, aggiungendo però che nessun pilota indipendente cerca intenzionalmente il contatto con gli ufficiali, perchè ogni danno pesa enormemente sul budget del team.

Secondo i protagonisti del Proteam, dunque, la sanzione impedirebbe a d'Aste di lottare ad armi pari per difendere il suo titolo dagli attacchi del compagno di squadra Hernandez, che dunque si laurea Campione del Mondo. Un titolo meritato, ma vinto in maniera amara: speriamo che il giovane astro nascente spagnolo possa confermare di meritare il titolo di Campione vincendo entrambe le gare a Macao.

Nella foto, Stefano D'Aste

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Il clamoroso annuncio della mancata partecipazione di Stefano D'Aste all'evento di Macao viene dallo stesso pilota del Proteam che, di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/daste3.jpg Wtcc – Clamoroso: D’Aste per protesta non corre a Macao, Hernandez Campione del Mondo Indipendents!