Robert Huff mago della pioggia. La Chevrolet del britannico è la prima a tagliare il traguardo in Gara-1 ad Anderstorp davanti a Monteiro e Thompson. Huff si è imposto al termine di una gara davvero delicata ad Andterstorp. Tiago Monteiro, che partiva in pole position, è giunto secondo staccato di poco, mentre James Thompson è uscito vincitore nella bella battaglia per l'ultimo gradino del podio.

La pioggia caduta con le macchine ferme sulla griglia di partenza ha trasformato la scelta delle gomme in una scommessa. Huff prende quelle da bagnato e parte benissimo volando in testa alla seconda curva. Alle sue spalle le SEAT di Tiago Monteiro e Jordi Gené (anche loro con le gomme da bagnato). Diventa subito evidente che i piloti con le slick (tra gli altri Tarquini, Zanardi, Menu e Dahlgren) faticano molto, tanto che sfilano subito indietro.

Gené e Monteiro combattono fianco a fianco fino al terzo giro quando lo spagnolo inizia a perdere terreno a causa di alcuni problemi alle gomme sfilando, sorpasso dopo sorpasso, fino a un anonimo 18° posto. Quasi l'opposto, invece, capita al suo compagno di squadra Tarquini: la scelta delle slick lo fa scendere inizialmente dalla 7a alla 15a posizione, ma nelle ultime fasi della gara l'italiano perfeziona una serie di sorpassi che lo portano a tagliare la linea del traguardo quinto. Gli altri piloti SEAT Tom Coronel e Yvan Muller passano sotto la bandiera a scacchi rispettivamente quarto e sesto; il francese è stato frenato da un problema al servosterzo, ma è riuscito comunque a conquistare i primi punti su una vettura turbo diesel.

La scelta delle gomme slick dà una mano anche ad Alain Menu che taglia il traguardo davanti a Rydell meritandosi la pole position di Gara-2. Nicola Larini si esibisce in una sfida emozionante con Rydell, con i due piloti che si scambiano spesso le posizioni combattendo anche con Fredrik Ekblom, il più pericoloso tra gli uomini della BMW. L'italiano chiude settimo completando una prima fila tutta Chevrolet per Gara-2, mentre Rydell finisce nono, appena fuori dalla zona punti.

Con Ekblom scivolato 12° nella parte finale della gara, Andy Priaulx è il migliore tra le BMW con il suo 11° posto. Luca Rangoni, 17° in classifica generale, vince la gara degli Indipendenti; la sua scelta delle slick ha pagato, permettendogli di sopravanzare Roberto Colciago negli ultimi giri e di vincere la sfida.

Top 10 Gara 1

1. Robert HUFF (Chevrolet Lacetti) 13 giri in 23:51.708

2. Tiago MONTEIRO (SEAT Leon) a 0.729

3. James THOMPSON (Alfa Romeo 156) a 12.501

4. Tom CORONEL (SEAT Leon) a 18.465

5. Gabriele TARQUINI (SEAT Leon) a 20.858

6. Yvan MULLER (SEAT Leon TDI) a 21.142

7. Nicola LARINI (Chevrolet Lacetti) a 25.821

8. Alain MENU (Chevrolet Lacetti) a 25.892

9. Rickard RYDELL (Chevrolet Lacetti) a 26.437

10. Robert DAHLGREN (Volvo S60 Flexifuel) a 27.526

Nella foto, Robert Huff


Stop&Go Communcation

Robert Huff mago della pioggia. La Chevrolet del britannico è la prima a tagliare il traguardo in Gara-1 ad Anderstorp […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/huff2.jpg Wtcc: Anderstorp – Gara 1, Robert Huff mago della pioggia