La gara di Valencia si preannuncia spettacolare, con le BMW che nel warm up hanno dimostrato di averritrovato unamigliore forma. La parenza è particolarmente concitata: un incidente tra Menu e Genè coinvolge anche Zanardi e Rydell. Intanto Yvan Muller supera Tarquini e si porta in testa, con l'italiano che rimane secondo davanti a Monteiro. Quarto un grande Jorg Muller, che sfrutta benissimo la partenza, seguito da Coronel, Hernandez, d'Aste e Bennani. Al secondo giro Poulsen esce di pista dopo un contatto con Zanardi. All'inizio del giro successivo Engstler supera Postiglione che risponde però con un eccezionale controsorpasso, lasciando che il tedesco venga risucchiato dal gruppo che li seguiva.

Nel frattempo Bennani viene superato da Larini e Farfus per poi, subito dopo, essere tamponato da Menu che lo manda in testacoda. Al quarto giro Huff si ferma ai box.

Alla fine del quarto giro, proprio all'ultima curva, Farfus compie uno spettacolare sorpasso su Larini, che adesso è attaccato anche da Priaulx. Il britannico lo supera al quinto giro.

Nel corso dello stesso lap Tarquini commette un errore grossolano e lascia passare Monteiro, scivolando terzo.

Farfus, Hernandez e Priaulx superano d'Aste e si portano rispettivamente sesto, settimo e ottavo, ma l'italiano riesce a risuperare il tre volte campione del mondo. Subito dopo il pilota della Wiechers Sport commette un errore e Priaulx lo supera definitivamente.

Al settimo giro il pilota del BMW Team Uk sopravanza anche il compagno di colori Sergio Hernandez e si porta in settima piazza, anche se il beniamino locale continua a pressarlo.

All'ottavo giro Postiglione compie un'escursione fuori pista nel tentativo di superare una Lada, mentre Ladygin si ferma ai box e scende dalla macchina. Il russo era 13esimo. Bennani supera Boardman e si porta quarto tra gli indipendenti.

Al nono giro Porteiro supera Larini e passa in decima piazza, mentre Boardman si lascia risucchiare dal gruppo e superare da Zanardi, che effettua un sorpasso molto deciso, e Rydell. Hernandez cerca di resistere alla pressione di d'Aste mentre Porteiro cerca di approfittarne, nonostante sia a sua volta seguito da vicinissimo dalla Chverolet Cruze di Larini.

All'11esimo giro il pressing di Farfus su Coronel è sempre più concreto, con l'olandese che deve difendere il suo quinto posto (ma soprattutto la leadership tra gli indipendenti). Il pilota della SunRed è a sua volta non lontano da Jorg Muller. A metà giro arriva il sorpasso, pulitissimo, di Augusto Farfus: i due si attardano e Priaulx si fa sempre piùminaccioso negli specchietti della Leòn di Coronel, sebbene manchino ormai solo due giri al termine della gara.

Al 12esimo giro Rydell supera Bennani, passando 13esimo, mentre con un grande sorpasso Andy Priaulx supera Coronel e si porta in sesta piazza, alle spalle del compagno di squadra Augusto Farfus.

Intanto Jorg Muller pressa ormai da vicinissimo Tarquini, probabilmente in crisi di gomme. I piloti dal terzo al sesto sono dunque abbastanza vicini. Engstler nel frattempo supera Boardman, che da spettacolo nel tentativo di recuperare la posizione. Il tedesco guadagna comunque la sesta piazza tra gli indipendenti.

All'ultima curva Jorg Muller commette un clamoroso errore, lasciando passare sia Farfus che Priaulx. Coronel si era invece attardato, e non ha potuto sfruttare la situazione.

La gara finisce dunque con un podio monopolizzato dalla Seat: Yvan Muller trionfa, seguito da un ottimo Monteiro e da Tarquini che si è saputo ben difendere. Bravissimo Farfus, quarto, e gran gara di Priaulx che termina la gara in quinta piazza dopo una rimonta straordinaria. Gran gara anche per Jorg Muller, macchiata però da quell'errore all'ultimo giro che lo ha relegato in sesta posizione. Settimo e vincitore tra gli indipendenti Tom Coronel, autore di una gara attenta, mentre Hernandez finisce ottavo dopo una gran gara e partirà in pole in gara 2. Secondo tra gli indipendenti ed ottimo nono posto per d'Aste, seguito da Porteiro che raggiunge la terza piazza nella classifica riservata ai privati.

Nella foto, Yvan Muller

Classifica Gara 1

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

La gara di Valencia si preannuncia spettacolare, con le BMW che nel warm up hanno dimostrato di averritrovato unamigliore forma. La […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wtccymuval2.jpg Valencia – Gara 1: Dominio Seat, podio monopolizzato; Priaulx (5°) perfetto nella rimonta