Due gare in una: quella di Yvan Muller, dominatore solitario al comando, e quella degli altri, in lotta furiosa alle sue spalle. La prima manche del WTCC sul circuito di Termas de Rio Hondo è stata questo, celebrando la sesta vittoria stagionale del pilota francese e gli innumerevoli duelli che hanno coinvolto tutto il resto del gruppo.

Contenuto l’assalto alla partenza da parte del compagno di squadra Tom Chilton, Muller ha subito preso il largo: non inganni il distacco sotto la bandiera a scacchi, visto che negli ultimi giri il transalpino ha decisamente alzato il piede.

Il podio, alla fine, è tutto marchiato Chevrolet, con il 2° posto di un fantastico Pepe Oriola, riuscito a battere Chilton. Un risultato che conferma la supremazia della Cruze su questa pista, a dispetto dell’ormai abituale zavorra di 40 chilogrammi.

In quarta posizione ha chiuso invece la Honda del nostro Gabriele Tarquini, rimediando a una piccola escursione sull’erba in apertura, davanti all’idolo di casa Jose Maria Lopez, che con la sua BMW (l’unica in top 10) ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per ambire a un impegno in pianta stabile nella serie iridata. In Gara 2 l’argentino avrà una occasione particolarmente ghiotta da sfruttare, potendo scattare dalla pole.

La bagarre per la zona podio ha visto coinvolti pure Michel Nykjaer (6°), Norbert Michelisz (7°) e James Nash (9°), che hanno però perso terreno a causa delle numerose toccate ricevute, in un tracciato che come da previsioni ha favorito i sorpassi, conditi da qualche eccesso di agonismo.

A punti, entrambi con una carpabia rimonta dalle retrovie, anche Rob Huff (8°) e Tiago Monteiro (10°), che riscattano i problemi tecnici patiti nella giornata di ieri.

Fuori gioco per contatti Mikhail Kozlovskiy, così come i sempre attesi Tom Coronel e James Thompson.

Alle 16:20 locali (le 21:20 in Italia) il via di Gara 2.

Classifica

  1. Yvan Muller – Chevrolet – 12 giri
  2. Pepe Oriola – Chevrolet – +4.924
  3. Tom Chilton – Chevrolet – +7.813
  4. Gabriele Tarquini – Honda – +7.989
  5. Jose Maria Lopez – BMW – +8.846
  6. Michel Nykjaer – Chevrolet – +10.214
  7. Norbert Michelisz – Honda – +12.833
  8. Robert Huff – Seat – +13.960
  9. James Nash – Chevrolet – +14.636
  10. Tiago Monteiro – Honda – +14.870
  11. Alex MacDowall – Chevrolet – +15.743
  12. Marc Basseng – Seat – +16.619
  13. Hugo Valente – Seat – +17.333
  14. Stefano D’Aste – BMW – +19.858
  15. Darryl O’Young – BMW – +20.247
  16. Fernando Monje – Seat – +23.563
  17. Charles Ng – BMW – +23.782
  18. Rene Munnich – Seat – +30.675
  19. Franz Engstler – BMW – +33.536
  20. Mehdi Bennani – BMW – +36.459

Ritirati

  • James Thompson – Lada – 8 giri
  • Tom Coronel – BMW – 7 giri
  • Mikhail Kozlovskiy – Lada – 2 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Due gare in una: quella di Yvan Muller, dominatore solitario al comando, e quella degli altri, in lotta furiosa alle sue spalle…

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/08/wtcc-muller-04813-01.jpg Termas de Rio Hondo, Gara 1: Muller vola, dietro quanta lotta!