Nessuna sorpresa dal Salzburgring: Yvan Muller ha conquistato la pole-position nelle qualifiche del WTCC, confermando la supremazia delle prove libere. Nella Q2 il driver francese della Chevrolet ha girato in 1:25.756, battendo per due decimi il compagno di squadra Tom Chilton.

Il britannico si era imposto nella Q1 (con Muller “solo” terzo dietro anche ad Alex MacDowall), ma nel secondo segmento non è riuscito a ripetersi. La prima fila sarà comunque tutta targata RML, mentre la supremazia delle Cruze sul circuito austriaco è ribadita dal quarto posto del già citato MacDowall e dal quinto di Michel Nykjaer.

Unico intruso in questo quartetto è Rob Huff, riuscito a conquistare una ottima terza piazza sulla Seat del Munnich Motorsport, con cui in Gara 2 a Budapest si è aggiudicato la sua prima vittoria stagionale.

Qualche difficoltà in più, come era atteso, l’hanno invece avuta le Honda, complice la pista meno congeniale alle Civic e alla zavorra di 40 chili imposta alla vigilia. Gabriele Tarquini alla fine ha chiuso 6°, con qualche affanno per superare la tagliola della Q1, precedendo Tiago Monteiro. Nona piazza per Norbert Michelisz, superato da Pepe Oriola.

A completare l’elenco dei partecipanti alla Q2 sono stati James Nash (che guadagna la pole per la seconda manche), Stefano D’Aste e Tom Coronel. L’olandese a tempo scaduto è stato protagonista di un impatto contro le pila di gomme, dopo un testacoda alla Curva 12.

La qualifica è stata resa caotica dalla continua ricerca delle scie, che ha creato qualche ammucchiamento di troppo specialmente in Q1. Lo stesso Coronel, in una di queste fasi, è stato urtato da Hugo Valente. All’ultima curva Rene Munnich è poi andato a sbattere contro il muretto della pit-lane, senza però grosse conseguenze. Nella Q2 questo eccesso di tatticisimo ha fatto sì che i piloti si siano ritrovati a compiere un unico tentativo lanciato, favorendo così Muller.

Ancora sfortunatissimo James Thompson, costretto a parcheggiare nella via di fuga per un problema tecnico. A consolare gli uomini Lada ci ha pensato però il giovane rookie Mikhail Kozlovskiy, buon 14°.

Le due gare sono in programma domani alle 12:50 e alle 13:50. I concorrenti con vetture a trazione anteriore (tutte ad eccezione delle BMW) temono per la tenuta dei pneumatici nei curvoni veloci, dopo i cedimenti occorsi nel 2012; in loro favore sembra però esserci il meteo: è infatti prevista la pioggia.

Classifica

01. Yvan Muller – Chevrolet – 1:25.756
02. Tom Chilton – Chevrolet – 1:25.961
03. Rob Huff – Seat – 1:26.554
04. Alex MacDowall – Chevrolet – 1:26.560
05. Michel Nykjaer – Chevrolet – 1:26.654
06. Gabriele Tarquini – Honda – 1:26.701
07. Tiago Monteiro – Honda – 1:26.746
08. Pepe Oriola – Seat – 1:26.887
09. Norbert Michelisz – Honda – 1:26.902
10. James Nash – Chevrolet – 1:26.938
11. Stefano D’Aste – BMW – 1:27.432
12. Tom Coronel – BMW

13. Mehdi Bennani – BMW – 1:27.323
14. Mikhail Kozlovskiy – Lada – 1:27.415
15. Fredy Barth – BMW – 1:27.564
16. Franz Engstler – BMW – 1:27.647
17. Marc Basseng – Seat – 1:27.860
18. Hugo Valente – Seat – 1:27.912
19. Darryl O’Young – BMW – 1:28.017
20. James Thompson – Lada – 1:28.021
21. Charles Ng – BMW – 1:28.575
22. Rene Munnich – Seat – 1:28.932
23. Fernando Monje – Seat – 1:29.454

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Nessuna sorpresa dal Salzburgring: Yvan Muller ha conquistato la pole-position nelle qualifiche del WTCC, confermando la supremazia delle prove libere.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/wtcc-muller-chevrolet-180513-03.jpg Salisburgo, Qualifiche: Muller in pole davanti a Chilton