Assolo di James Nash in Gara 2 del WTCC a Oporto, dove arriva la sua seconda vittoria iridata. Partito dalla pole-position, ottenuta dopo la discussa revisione della classifica della Q2, il portacolori del team Bamboo Engineering non ha sprecato l’opportunità e ha condotto in testa l’intera scarsa, staccando il resto del gruppo.

In seconda piazza, difendendosi con mestiere dopo una buona partenza, è giunto Rob Huff. Il campione del mondo in carica con la sua Seat ha tenuto a bada un combattivo Michel Nykjaer, che bissando il podio di Gara 1 ha potuto onorare degnamente il connazionale Allan Simonsen, scomparso alla 24 Ore di Le Mans.

Quarto posto per Pepe Oriola: lo spagnolo suggella un ottimo weekend d’esordio sulla Chevrolet Cruze, dopo aver avuto ragione di James Thompson (6°) e Marc Basseng (5°) nelle fasi finali.

Soltanto settimo Yvan Muller. Il francese, complici le particolari caratteristiche del tracciato cittadino portoghese, questa volta non è stato in grado di compiere una delle sue proverbiali rimonte.

Muller mantiene comunque un vantaggio più che rassicurante in classifica generale, dove vanta ora 282 lunghezze contro le 160 di Nykjaer e le 138 di Nash.

A completare la zona punti Tom Coronel, Tom Chilton (che ha perso terreno per un duro sorpasso di Oriola) e Mehdi Bennani.

Questa volta è rimasto a secco il driver di casa Tiago Monteiro, ma peggio è andata agli altri alfieri Honda: Gabriele Tarquini, allineatosi dal fondo, non è riuscito ad andare oltre il 20° posto; Norbert Michelisz non ha neppure partecipato dopo il crash di Gara 1.

Al decimo giro Fredy Barth è andato a sbattere alla Curva 13, ma fortunatamente è stato scongiurato l’ingresso della safety-car.

Questo appuntamento per il WTCC era l’ultimo del 2013 in territorio europeo: la prossima trasferta, in programma il 3-4 agosto, sarà sull’inedito circuito argentino di Termas de Rio Hondo.

Classifica

  1. James Nash – Chevrolet – 11 giri
  2. Robert Huff – Seat – +5.624
  3. Michel Nykjaer – Chevrolet – +6.012
  4. Pepe Oriola – Chevrolet – +6.368
  5. Marc Basseng – Seat – +7.946
  6. James Thompson – Lada – +8.683
  7. Yvan Muller – Chevrolet – +9.336
  8. Tom Coronel – BMW – +9.805
  9. Tom Chilton – Chevrolet – +10.178
  10. Mehdi Bennani – BMW – +10.669
  11. Tiago Monteiro – Honda – +11.019
  12. Stefano D’Aste – BMW – +11.560
  13. Darryl O’Young – BMW – +15.262
  14. Hugo Valente – Seat – +23.847
  15. Charles Ng – BMW – +30.812
  16. Nikolai Karamyshev – Seat – +31.836
  17. Alex MacDowall – Chevrolet – +32.306
  18. Franz Engstler – BMW – +33.542
  19. Mikhail Kozlovskiy – Lada – +34.673
  20. Gabriele Tarquini – Honda – +36.144

Ritirati

  • Fredy Barth – BMW – 9 giri
  • Rene Munnich – Seat – 7 giri
  • Fernando Monje – Seat – 4 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Assolo di James Nash in Gara 2 del WTCC a Oporto, dove arriva la sua seconda vittoria iridata. A podio anche Rob Huff e Michel Nykjaer.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/wtcc-nash-bamboo-300613-03.jpg Oporto, Gara 2: Per Nash secondo trionfo stagionale