Quarta vittoria stagionale per Yvan Muller nel WTCC: sua Gara 1 nell’inedito scenario del Moscow Raceway, dove il francese è stato bravo a contenere la minaccia di un agguerrito Tom Coronel per estendere ulteriormente la sua leadership in classifica generale.

La corsa, non particolarmente ricca di sorpassi, è stata caratterizzata dalla lunghissima sosta decisa decretata dopo l’incidente al via che ha coinvolto Fredy Barth, Franz Engstler, Charles Ng e Nikolay Karamyshev. L’iniziale ingresso della safety-car non è stato ritenuto sufficiente per dar modo ai commissari di riportare la situazione alla normalità, e al quinto giro è stata esposta la bandiera rossa.

Il restart (con 9 tornate ancora da percorrere) è avvenuto dopo un’attesa infinita, con Barth e Ng a non poter ritornare in griglia.

Là davanti è stato duello tra Muller e Coronel, con l’olandese piuttosto temibile grazie a una BMW in ottima forma sul circuito russo e più “gentile” nel consumo gomme. Il rivale della Chevrolet, però, non si è lasciato intimorire e senza sbavature ha tagliato il trionfo il traguardo, tenendo dietro il portacolori della ROAL Motorsport.

A completare il podio un ottimo Norbert Michelisz, con la Honda del team Zengo, seguito dal campione in carica Rob Huff (4°) e da James Thompson (5°), che proprio sul tracciato di casa ha regalato alla Lada il suo miglior risultato di sempre nel Mondiale. Per la prima volta, inoltre, troviamo sotto la bandiera a scacchi cinque auto diverse ai primi cinque posti.

Soltanto 6° il nostro Gabriele Tarquini, che ha preceduto Michel Nykjaer, Pepe Oriola, James Nash e Tom Chilton, il quale chiude la top-ten.

Zona punti assoluta sfiorata da Stefano D’Aste (11°) e Mehdi Bennani (12°), mentre Tiago Monteiro dal fondo del gruppo è risalito fino alla 13° piazza.

Classifica

  1. Yvan Muller – Chevrolet – 15 giri
  2. Tom Coronel – BMW – +0.511
  3. Norbert Michelisz – Honda – +5.327
  4. Robert Huff – Seat – +6.685
  5. James Thompson – Lada – +10.549
  6. Gabriele Tarquini – Honda – +10.718
  7. Michel Nykjaer – Chevrolet – +11.053
  8. Pepe Oriola – Seat – +14.252
  9. James Nash – Chevrolet – +15.047
  10. Tom Chilton – Chevrolet – +15.420
  11. Stefano D’Aste – BMW – +15.571
  12. Mehdi Bennani – BMW – +16.111
  13. Tiago Monteiro – Honda – +18.257
  14. Marc Basseng – Seat – +19.996
  15. Alex MacDowall – Chevrolet – +20.716
  16. Mikhail Kozlovskiy – Lada – +29.113
  17. Fernando Monje – Seat – +29.269
  18. Rene Munnich – Seat – +31.673
  19. Franz Engstler – BMW – a 2 giri
  20. Darryl O’Young – BMW – a 3 giri
  21. Nikolai Karamyshev – Seat – a 3 giri

Ritirati

  • Fredy Barth – BMW – 0 giri
  • Charles Ng – BMW – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Quarta vittoria 2013 per Yvan Muller nel WTCC: sua Gara 1 al Moscow Raceway, dove il francese è stato bravo a regolare la minaccia di un agguerrito Tom Coronel.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/wtcc-muller-090613-021.jpg Moscow Raceway, Gara 1: Muller non cede a Coronel