Che prova di forza da parte della Chevrolet! Nonostante la zavorra aggiuntiva per i risultati del 2011, e nonostante tre piloti già pronti a fare a sportellate, la casa americana festeggia una fantastica tripletta in Gara 2 a Monza, nel week-end di apertura del WTCC.

Yvan Muller, Alain Menu, Rob Huff: questa la sequenza con cui hanno tagliato il traguardo le tre Cruze ufficiali, portando a termine una spettacolare rimonta dal nono, settimo e ottavo posto in virtù dell’inversione della griglia. Fino all’ultimo metro il francese ha dovuto controllare negli specchietti la minaccia dei compagni di squadra, pronti a sfruttare il minimo errore, e alle loro spalle ha chiuso un coriaceo Tom Coronel, 4° con la BMW di ROAL Motorsport.

E dire che poteva essere invece harakiri per la “Chevy”: in fondo al rettilineo principale, al secondo giro, Huff ha speronato Muller con Menu a pochi passi, e tutti e tre si sono “salvati” grazie alla via di fuga. A farne le spese, invece, è stato l’incolpevole Gabriele Tarquini, che nell’incidente ha rimediato la rottura di una sospensione, dovendosi mestamente arrendere.

Per Muller la stagione inizia quindi con una doppietta: poteva essere en-plein, se ieri Tarquini non gli avesse soffiato la pole, ma resta da attendere il verdetto dei commissari che potrebbero prendere qualche provvedimento verso gli alfieri della Chevrolet.

Fino al settimo passaggio, quando è stato scavalcato da campione in carica, ha condotto tenacemente la corsa il poleman Norbert Michelisz. L’ungherese ha poi capitolato chiudendo 8°, sorpassato pure da Stefano D’Aste (fantastico 5° e primo degli Indipendenti), Franz Engstler e Andy MacDowall, protagonista di uno spettacolare “taglio” alla Variante Ascari. Michelisz, nell’allungo che conduce alla Roggia, suo malgrado ha tra l’altro investito uno sfortunato piccione che si era avventurato sul tracciato.

In top-ten hanno concluso anche Alberto Cerqui, due volte a punti nel suo esordio iridato, e la wild-card Rickard Rydell.

Bilancio negativo per le Seat, con Pepe Oriola (12°) a capeggiare il gruppo delle Leon. Le debuttanti Ford Focus hanno salutato la bandiera a scacchi in 13° e 15° piazza con James Nash e Tom Chilton. In mezzo a loro, l’alfiere del Proteam Medhi Bennani.

Prossimo round per il Mondiale Turismo a Valencia il 1° aprile.

Classifica

01. Yvan Muller – Chevrolet – 10 giri
02. Alain Menu – Chevrolet – +0.307
03. Robert Huff – Chevrolet – +0.613
04. Tom Coronel – BMW – +0.993
05. Stefano D’Aste – BMW – +6.125
06. Franz Engstler – BMW – +6.705
07. Alex Macdowall – Chevrolet – +7.247
08. Norbert Michelisz – BMW – +10.238
09. Alberto Cerqui – BMW – +12.663
10. Rickard Rydell – Chevrolet – +14.066
11. Gabor Weber – BMW – +14.202
12. Pepe Oriola – Seat Leon – +14.575
13. James Nash – Ford Focus – +18.279
14. Mehdi Bennani – BMW – +18.775
15. Andrea Barlesi – Seat Leon – +24.880
16. Tom Chilton – Ford Focus – +25.586
17. Isaac Tutumlu – BMW – +35.129
18. Tiago Monteiro – Seat Leon – a 1 giro
19. Pasquale Di Sabatino – Chevrolet – a 2 giri

Ritirati

20. Gabriele Tarquini – Seat Leon – 1 giro
21. Charles Ng – BMW – 1 giro
22. Aleksei Dudukalo – Seat Leon – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Che prova di forza da parte della Chevrolet! Nonostante la zavorra aggiuntiva per i risultati del 2011, e nonostante tre […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/wtcc-110312-02.jpg Monza, Gara 2: Vince ancora Muller, uragano Chevrolet