Tiago Monteiro ha avuto un weekend difficile a Curitiba. L’arma più efficace della Seat, il motore 2.0 turbo diesel, si è rivelata un enorme svantaggio contro i più potenti ed efficaci 1.6 a benzina.

Il ritardo nello sviluppo dei nuovi propulsori della Seat si è tradotto in una gara difficile per il veterano portoghese: “La nostra velocità di punta era troppo inferiore rispetto a quella della concorrenza,” ha spiegato l’ex pilota di Formula Uno, “ed ho dovuto cedere alcune posizioni a chi aveva il nuovo 1.6 turbo.” Nella seconda manche Monteiro ha comunque portato a casa sei punti, grazie ad un settimo posto alle spalle del Campione del Mondo 2009 Gabriele Tarquini.

“Per la seconda gara abbiamo apportato alcune modifiche alla macchina che si sono rivelate molto efficaci. Il risultato complessivo è stato molto incoraggiante. Era importante cercare di limitare i danni conquistando qualche punto. Il nostro obiettivo è di tenere duro finchè non avremo il nuovo motore.”

Tiago Monteiro è in ottava posizione in campionato, mentre la Seat meglio piazzata è quella di Tarquini, a punti in entrambe le gare. L’italiano ha messo in tasca 14 punti, raggiungendo il sesto posto in classifica scalzando Kristian Poulsen.

Nella foto, Tiago Monteiro in bagarre con Nykjaer

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Tiago Monteiro ha avuto un weekend difficile a Curitiba. L’arma più efficace della Seat, il motore 2.0 turbo diesel, si […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/2011_Curitiba_R2_12.jpg Monteiro:”Siamo troppo lenti, nostro obiettivo limitare i danni”