Il decimo anno del mondiale turismo si è concluso come da tradizione sullo stretto circuito cittadino della Guia Race di Macau. A salire sul gradino più alto del podio sono stati il nuovo campione in carica Lopez e Huff. Per il pilota argentino si tratta del decimo sigillo stagionale (nuovo record in una stagione), mentre con la vittoria in gara due il pilota del team Lada conquista il settimo successo su un totale di venti partecipazioni sulla pista di Macau.

Weekend agro dolce per i piloti Honda. Nella prima gara Michelisz, Tarquini e Monteiro sono riusciti a sfruttare al meglio la partenza per posizionarsi subito alle spalle del leader Lopez per poi resistere ai ripetuti attacchi prima di Loeb e poi di Muller. Nella seconda gara l’epilogo è stato diverso. Prima del via Tarquini ha dovuto dare forfait per problemi fisici ma sorte ben peggiore ha avuto Monteiro che ha due giri dal termine ha visto sfumare la possibilità di vittoria per dei problemi tecnici sulla sua Honda. Con entrambi i piloti ufficiali Honda out, c’ha pensato Michelisz a salvare l’onore della casa giapponese agguantando un ottimo quarto posto che ha permesso al pilota ungherese di terminare al quarto posto in classifica generale.

Gare sottotono per i piloti Chevrolet. In gara uno Coronel ha chiuso al settimo posto ottenendo il massimo dal mezzo che aveva, difendendosi con molta grinta ed esperienza dagli attacchi della Citroen del cinese Ma. In gara due Valente non sfrutta a dovere lo start che la partenza dalla prima fila facendosi risucchiare dal gruppo degli inseguitori. Alla fine, il terzo posto alle spalle di Huff e Muller non è forse quanto il pilota del team Campos avrebbe potuto ottenere. Weekend da dimenticare per Morbidelli e Oriola; il pilota italiano non è mai riuscito a tenere il ritmo dei compagni di marca in entrambe le manche, mentre il giovane spagnolo (chiamato a sostituire Borkovic) non ha nemmeno preso parte al via dopo che due urti violenti nelle prove libere hanno precluso la sua partecipazione alle gare.

Per quanto riguarda i piloti del team Lada va rimarcato ancora una volta quanto immenso sia il talento di Huff. Il pilota inglese ha compiuto il vero capolavoro durante le qualifiche quando con un giro perfetto è riuscito a qualificarsi come ottavo assoluto. In gara uno si è limitato a portare la macchina senza danni al traguardo, mentre in gara due, una splendida partenza e i problemi di Monteiro hanno permesso ad “Huffy” di ritrovarsi inaspettatamente in testa alla corsa. Con due giri ancora da gestire, il pilota inglese ha dato fondo a tutto il suo talento per tenersi dietro Muller e alla fine la seconda vittoria stagionale è il giusto premio per lui e per i ragazzi del team Lada.

Federico Quaranta


Stop&Go Communcation

Il decimo anno del mondiale turismo si è concluso come da tradizione sullo stretto circuito cittadino della Guia Race di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/11/Citroen-wtcc-20.jpg Macau, Gare: Lopez e Huff chiudono uno splendido finale di stagione