Novità nel programma per Tiago Monteiro, Andrea Barlesi e Fernando Monje: in questo week-end a Valencia, seconda tappa del WTCC, i tre piloti del team Sunred utilizzeranno il vecchio motore 1.6 turbo benzina per le proprie Seat Leon.

Si tratta dell’unità realizzata nella passata stagione direttamente dalla factory spagnola, che sarà definitivamente abbandonata con il passaggio al propulsore ufficiale preparato dalla casa madre, per adesso a disposizione soltanto di Pepe Oriola, oltre a Gabriele Tarquini e Alex Dudukalo (portacolori del team Lukoil).

In attesa che Seat Sport potesse fornire tutti i suoi concorrenti, l’idea iniziale della Sunred era quella di proseguire con il precedente 2.0 turbodiesel come accaduto a Monza (Monje, al debutto iridato, ha corso invece nell’ETCC).

Il peso minimo delle vetture di Monteiro, Barlesi e Monje, per questo cambio di configurazione tecnica, sarà quindi di 1170 chilogrammi (20 sono di “penalità”). Le auto saranno registrate ufficialmente come Sunred e ammesse ai nastri di partenza con omologazione nazionale.

Curiosamente, nel fine settimana spagnolo, le otto Leon al via si distingueranno per essere equipaggiate da tre diverse tipologie di motori: l’unico diesel rimasto sarà quello affidato al britannico Tom Boardman, alfiere dello Special Tuning Racing.


Stop&Go Communcation

Novità nel programma per Tiago Monteiro, Andrea Barlesi e Fernando Monje: in questo week-end a Valencia, seconda tappa del WTCC, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/wtcc-300312-01.jpg Le Seat di Monteiro, Barlesi e Monje a Valencia con il motore 1.6 turbo Sunred