Diverse novità caratterizzano il regolamento sportivo 2012 del WTCC, pubblicato nella giornata di oggi.

La più significativa (seppur prevista), probabilmente, è la possibilità di competere per il Mondiale con le sole vetture equipaggiate dai nuovi motori 1.6 turbo. Le auto dotate dei vecchi 2 litri aspirati o con alimentazione diesel potranno essere ammesse al via di gara in gara, ma senza la possibilità di prendere punti.

Sarà permesso l’utilizzo di un solo propulsore per tutta la stagione: ad ogni cambio di unità sarà comminato un arretramento di dieci posizioni in griglia. Consentita però la sostituzione del turbocompresse per sei volte.

Già annunciata l’estensione delle manches fino alla distanza di 60 chilometri (prima il limite era di 50), mentre il sistema di punteggio prevederà l’assegnazione di lunghezze aggiuntive per i primi cinque classificati di ciascuna sessione di qualifica. Proprio in qualifica saranno ora dodici le auto ammesse in Q2. L’inversione dei primi dieci determinerà poi lo schieramento di partenza di Gara 2.

Modifiche anche per l’allocazione dei pneumatici (4 treni di gomme alla prima partecipazione, 5 nelle successive, ma solo 3 nuovi) e delle zavorre, che sarà basata sul giro più veloce di ogni turno di qualifica e sulla media dei giri più veloci delle due migliori macchine per ogni modello iscritto. Resta invariato il range di applicazione, compreso tra -20 e +40 chilogrammi.

Infine, una nota di carattere estetico. I numeri di gara non saranno più posizionati sulle portiere anteriori, ma sul finestrino posteriore, proprio come accade da diversi anni nei rally.


Stop&Go Communcation

Diverse novità caratterizzano il regolamento sportivo 2012 del WTCC, pubblicato nella giornata di oggi. La più significativa (seppur prevista), probabilmente, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wtcc-161211-01.jpg Le novità 2012: per il Mondiale solo le vetture 1.6 turbo e punti extra in qualifica