Il weekend marocchino è regalato sensazioni contrastanti alla casa russa Lada; i nuovi regolamenti hanno incrementato la competitività della Granta, tuttavia la vettura ha avuto ancora molti problemi impedendo ai suoi tre piloti di tirarne fuori il massimo del potenziale.

Nelle prove libere del sabato il neo arrivato Huff, e in parte Thompson, hanno mostrato un discreto potenziale riuscendo a inserirsi in top ten, ma dopo le qualifiche, quando nessuno dei tre piloti Lada è riuscito a concludere in top ten, si è intuito che per il team russo sarebbe stato un weekend difficile. La domenica è andata un pochino meglio; Thompson è riuscito a terminare gara uno in decima posizione mentre in gara due Kozlovkiy ha sfruttato la bagarre iniziale e qualche ritiro di chi lo precedeva per agguantare un’inaspettata quinta posizione.

Anche per i piloti Lada, ha pesato l’impossibilità di effettuare test durante l’inverno per sviluppare la Granta ma è ragionevole supporre che durante l’arco della stagione anche il team russo riuscirà ad acquistare quella competitività e affidabilità che è venuta meno durante il round d’apertura.

Federico Quaranta

 


Stop&Go Communcation

Il weekend marocchino è regalato sensazioni contrastanti alla casa russa Lada; i nuovi regolamenti hanno incrementato la competitività della Granta, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/Lada-wtcc-2.jpg Lada: Debutto con poche luci e molte ombre