Nonostante due risultati non proprio brillanti (dodicesimo in Gara 1 e tredicesimo in Gara 2) la Volvo Polestar è soddisfatta dell’esordio ufficiale nel World Touring Car Championship. Secondo Christian Dahl, il Managing Director della Polestar Racing, il weekend di Curitiba ha riservato al Costruttore svedese proprio ciò che il team si aspettava:

“Prima di questo weekend Curitiba rappresentava per noi solo un punto sulla mappa. Ora torniamo a casa con qualche gigabyte di dati e tanta esperienza in più, il che sarà importante per lo sviluppo. Siamo soddisfatti del nostro esordio, è andata come ci aspettavamo ed è incoraggiante per il resto della stagione.”

La Volvo C30 è tra i tre modelli con motore 2.0 presenti in pista oggi a Curitiba. Secondo i calcoli della Polestar Racing lo svantaggio sarebbe quantificabile in quasi un secondo:

“Abbiamo calcolato che a questa altitudine [Curitiba è situata a circa 1000 metri sul livello del mare, ndr] perdiamo circa nove decimi al giro nei confronti dei motori turbo. Tenendo conto di quanto siamo stati vicini ai piani alti della classifica, è chiaro che il lavoro di sviluppo che abbiamo svolto quest’inverno sul telaio ha pagato.”

Dahl ha anche fatto notare che Robert Dahlgren ha battuto il tempo della pole position dello scorso anno di quattro decimi e non è riuscito ad accedere alla Q2 per quattro centesimi:

“Guardiamo alla prossima gara con fiducia. Sappiamo di portare avanti un concetto competitivo e lo sviluppo del nostro motore turbo sta andando avanti molto bene. Abbiamo imparato molto in questi giorni e il nostro obiettivo era proprio questo.”

La Volvo ha iscritto la sola vettura di Robert Dahlgren per questa stagione, con l’obiettivo di valutare un ingresso nel Mondiale turismo con una squadra più nutrita a partire dal 2012.

Nella foto, Robert Dahlgren

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Nonostante due risultati non proprio brillanti (dodicesimo in Gara 1 e tredicesimo in Gara 2) la Volvo Polestar è soddisfatta […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/2011_Curitiba_Race1_142.jpg La Volvo soddisfatta dell’esordio. Dahl:”Abbiamo imparato moltissimo”