Un debutto difficile per Vito Postiglione, che salterà la gara di Pau a causa dei danni riportati dalla sua BMW 320si E90 nel weekend di Marrakech. Nonostante ciò, l'ex Campione del Mondo Ferrari (Challenge) è apparso motivato ed ansioso di tornare in pista per confrontarsi con i migliori piloti del mondo. Il driver del Proteam ha raccontato in esclusiva a Stop&Go il suo weekend marocchino ed i suoi programmi per il futuro.

Vito Postiglione – Proteam Motorsport (BMW 320si E90)

In molti hanno notato che il tuo nome non è nell'entry list di Pau. Correrai in Francia?

"Ho avuto degli incidenti a Marrakech che hanno danneggiato pesantemente la macchina. Non ci sono i tempi tecnici per ripararla, quindi non potrò essere in pista a Pau. I camion sono rientrati solo giovedì sera e i danni richiedevano un lavoro molto più lungo. Dovrei tornare comunque a Valencia, nell'appuntamento successivo a quello francese."

Raccontaci il fine settimana del tuo debutto dal tuo punto di vista

"E' stato un weekend da dimenticare. Diciamo subito che ho provato pochissimo la macchina. Ho girato a fine gennaio a Magione per gli shakedown delle macchine da spedire in Brasile, dopodichè sono rimasto lontano dalla 320si fino al weekend di Marrakech, per problemi di budget. Il venerdì ho avuto dei problemi ai freni e sono andato a sbattere: per evitare di fare danni all'anteriore sono riuscito a mandare la macchina in testacoda e picchiare con la posteriore sinistra, ma la mia 320si era comunque malconcia. Infatti, da lì in poi non sono riuscito ad esprimermi come avrei potuto.

Fino a quando non ho sbattuto sono andato bene, anche rispetto a Porteiro. Considerando che per me era tutto nuovo direi che stavo andando bene. Nonostante lo splendido lavoro dei ragazzi del Proteam, che hanno passato la notte a lavorare sulla mia macchina, i danni erano veramente troppo consistenti.

La sfortuna ha continuato a perseguitarmi anche Sabato, quando un mozzo posteriore ha ceduto e sono andato nuovamente a sbattere. Peccato, perchè se tutto fosse andato per il verso giusto avrei potuto giocarmela con il mio compagno di squadra Porteiro, che è un pilota di esperienza e talentuoso. La colpa non è di nessuno, semplicemente nelle corse c'è bisogno anche di fortuna ed io, ad essere onesto, ho mancato solo in quello."

Cosa pensi delle s2000 rispetto alle altre macchine che hai guidato nel corso della tua carriera?

"Sono meno performanti a livello di motore rispetto alla Ferrari, che hanno una potenza di 500 cavalli contro i 280 delle s2000. Certamente a livello di telaio sono vetture molto interessanti, che hanno alte prestazioni. Sostanzialmente si tratta di una macchina totalmente diversa rispetto a quelle che ho guidato nel corso della mia carriera.

Il contesto del Mondiale, poi, è davvero straordinario, anche se costa moltissimo. E' importante che io mi affacci in questo mondo e poi cercheremo di lavorare sul budget del prossimo anno, per affrontare l'intera stagione. Quest'anno farò le gare che il mio budget mi permetterà di affrontare, sarà una preziosa esperienza per il 2010."

Che atmosfera hai trovato al Proteam, con cui corri da anni?

"Corro da diversi anni con la struttura di Presenzini, ma devo dire che specialmente nel Mondiale ha un personale di altissimo livello, una grande esperienza e delle macchine estremamente competitive. Sono contentissimo di correre per il Proteam, e spero di raccogliere delle soddisfazioni nel prossimo futuro, anche per loro."

Postiglione tornerà dunque in pista a Valencia, un tracciato in cui la BMW non è certo tra le favorite ma in cui l'italiano potrà mostrare il proprio talento su un tracciato 'normale'.

Nella foto, Vito Postiglione con Valmiro Presenzini

Pietro Casillo


Stop&Go Communcation

Un debutto difficile per Vito Postiglione, che salterà la gara di Pau a causa dei danni riportati dalla sua BMW […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/wtccpost.jpg Intervista in esclusiva con Vito Postiglione